Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA SOLUZIONE

Sicurezza, ecco il seggiolone-IoT per non dimenticare i bambini in auto

Vodafone lancia V-Baby alert, il dispositivo che permette di avvisare contemporaneamente fino a sei contatti se il piccolo viene lasciato da solo in macchina per più di 10 minuti

12 Dic 2019

A. S.

HyperFocal: 0

Un dispositivo basato sull’internet of things che consente di avvisare tempestivamente fino a sei contatti, con un alert sullo smartphone, se un bambino viene lasciato da solo in automobile. E’ V-Baby Alert, soluzione messa a punto e linciata da V by Vodafone per la sicurezza dei bambini in auto, disponibile da domani online e negli store Vodafone al costo di 99 euro e con 6 mesi di servizio inclusi, a seguire 1 euro al mese con addebito su credito telefonico per i clienti Vodafone o su carte di credito per i clienti Non Vodafone.

V- Baby Alert è composto da un cuscino smart collegato via Bluetooth a un dispositivo connesso tramite la V-Sim di Vodafone, che è dotato di un ricevitore Gps e di un accelerometro in grado di rilevare quando la macchina è ferma o in movimento e la sua posizione. “Grazie a questa configurazione – si legge in una nota dell’operatore –  V –Baby Alert è sempre attivo – anche senza la presenza di uno smartphone – e utilizzabile con la massima semplicità in qualsiasi situazione, indipendentemente da chi stia guidando l’auto. Inoltre, nel caso in cui il contatto principale avesse il telefono spento o non a portata di mano, il sistema di avviso multiplo avverte in automatico altri cinque contatti configurati”.

Nel caso in cui l’auto sia ferma da più di dieci minuti e il cuscino rilevi ancora la presenza di un bambino seduto sul seggiolino, il dispositivo connesso con V-Sim invia automaticamente una notifica al contatto principale. Se non si tratta di una situazione di rischio la persona contattata può interrompere l’allarme attraverso l’app, mentre nel caso in cui il contatto di riferimento non annulli l’emergenza, V-Baby Alert farà partire una chiamata. E se ancora la persona non dovesse rispondere, il dispositivo contatterà fino a cinque contatti di emergenza configurati nell’app inviando loro la posizione dell’auto. Per ognuno il server effettua tre tentativi di contatto (due chiamate e un sms) in modo che qualcuno possa intervenire tempestivamente.

Per attivare il dispositivo è necessario scaricare l’app V by Vodafone e seguire la procedura guidata. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

V
vodafone

Approfondimenti

I
IoT

Articolo 1 di 4