5G, all'Università di Sydney il nuovo Innovation Lab di Nokia. Spinta sugli use case - CorCom

LA PARTNERSHIP

5G, all’Università di Sydney il nuovo Innovation Lab di Nokia. Spinta sugli use case

Annunciata un’allenza quinquennale sullo sviluppo di applicazioni innovative nell’Industria 4.0, Internet of things e smart city. Per i clienti della società finlandese a disposizione un ambiente di test. Al lavoro anche sul 6G

03 Mar 2021

Patrizia Licata

giornalista

5G, Nokia si unisce all’Università tecnologica di Sydney per spingere sull’innovazione con il nuovo 5G Innovation Lab. L’azienda finlandese ha siglato un’alleanza quinquennale con la University of technology Sydney (Uts) per costruire e gestire una struttura di ricerca sul 5G nel Tech Lab campus dell’università australiana.

Il 5G Innovation Lab permetterà a Nokia, Uts e ai loro partner di “far avanzare i confini della tecnologia 5G testando nuovi visionari casi d’uso con applicazioni nel mondo reale, tra cui Industria 4.0, IoT e smart city“, si legge in una nota di Nokia. Mentre offrirà ai partner commerciali un ambiente per i test live del 5G, il 5G Innovation Lab servirà anche come catalizzatore di nuove opportunità di ricerca nel settore Ict. 

Il vendor finlandese ha sottolineato che si tratta di un investimento “multi-milionario” che riflette l’impegno dell’azienda a fare innovazione in Auistrale ma anche “il ruolo essenziale che le telecomunicazioni svolgono sia nel rendere sicura l’infrastruttura critica sia nel promuovere la crescita economica”.

Allo studio anche il 6G

I ricercatori e i partner commerciali si impegneranno in progetti che esplorano le potenzialità delle tecnologie 5G ma anche 6G per le applicazioni di Industria 4.0 come l’automazione industriale, l’agricoltura smart e le interazioni uomo-robot. In quanto alla Internet of Things verranno studiate le possibili applicazioni della Internet of Energy nelle smart grid, nello stoccaggio e nella gestione dell’energia e nel trasferimento wireless dell’elettricità.

quiz
Automazione e Innovazione: la tua azienda ha già colto tutte queste due opportunità?
Open Innovation
Smart agrifood

La struttura includerà un laboratorio 5G e un’area per la dimostrazione dei casi d’uso. Il campus sarà interamente coperto da connettività 5G per consentire lo sviluppo e il test dei casi d’uso potenziali sia in laboratorio che sul campo.

Inoltre, il 5G Innovation Lab di Nokia nell’Università di Sydney si connetterà direttamente alla camera anecoica dell’ateneo per il test delle radio frequenze  – la più grande che esista nell’emisfero australe. Ciò permetterà ai ricercatori di studiare il potenziale della tecnologia Massive Mimo di Nokia e di altre tecnologie innovative per le antenne.

Focus sui casi d’uso

“Lo Uts Tech Lab è una struttura unica nel suo genere che supporta la collaborazione con l’industria su progetti di ricerca e sviluppo, come dimostra questa partnership con Nokia, che stimolerà l’innovazione e la crescita nell’infrastruttura di rete 5G e 6G”, ha commentato Ray Kirby, Associate Professor, Director of Uts Tech Lab.

Robert Joyce, Chief technology officer di Nokia Oceania ha parlato di “emozionante avventura nel 5G” e affermato che “questa partnership è costruita sulla dotazione di infrastruttura avanzata del Tech Lab dell’università”. Il lavoro congiunto, ha ribadito Joyce, è primariamente concentrato sui casi d’uso innovativi: alcuni sono già allo studio e “non vediamo l’ora di darne dimostrazione”, ha concluso il Cto di Nokia Oceania.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g

Articolo 1 di 2