IL NUOVO PROGETTO

5G, Nokia più forte in Uk: accordo con BT per la rete Ran

Estesi i termini dell’alleanza strategica già in atto. La telco britannica accelera sull’evoluzione della rete e risponde agli impegni presi con Londra sulla copertura nazionale e l’esclusione dei fornitori considerati “ad alto rischio”

29 Set 2020

Patrizia Licata

giornalista

Sul 5G si rafforza l’asse NokiaBT, con un’estensione dell’alleanza strategica già esistente da anni che adesso entra specificamente nella fornitura di attrezzature per le reti mobili di ultima generazione. In particolare, la telco britannica ha scelto Nokia come fornitore di 5G RAN: il vendor finlandese diventa così il più grande fornitore infrastrutturale di BT.

Come parte dell’accordo, l’azienda di Espoo venderà a BT attrezzature e servizi per i suoi siti radio in tutta la Gran Bretagna, dando supporto all’evoluzione della rete di accesso radio di BT verso il 5G. La scelta di Nokia risponde anche all’impegno preso da BT nei confronti del governo britannico di non rifornirsi per le infrastrutture di rete dei cosiddetti “High risk vendors (Hrv)”. Un riferimento chiaro a Huawei (anche se l’azienda cinese non viene mai menzionata nel comunicato di Nokia).

Aumenta la copertura 5G in Gran Bretagna

Nokia è già fornitore di rete per BT nelle aree della Greater London, Midlands e alcuni siti rurali. La partnership viene ora estesa per coprire molte altre città, piccole e grandi, in tutto il Regno Unito (nello specifico: Aberdeen, Bournemouth, Brighton, Cambridge, Carlisle, Cheltenham-Gloucester, Chesterfield, Dundee, Exeter, Grimsby, Hull, Ipswich, Lincoln, Newbury, Northampton, Norwich, Peterborough, Plymouth, Southampton, Stoke-on-Trent, Swindon, Torbay, York).

I prodotti che Nokia fornirà a BT sono quelli del portfolio AirScale Single RAN (S-RAN) per la copertura sia indoor che outdoor. Sono dunque inclusi 5G RAN, stazioni base AirScale e i prodotti di accesso radio Nokia AirScale. Queste soluzioni, sottolinea la nota dell’azienda finlandese, permetteranno a BT di costruire la sua rete di nuova generazione rafforzando la leadership nel Regno Unito e portando connettività e capacità aggiuntive ai consumatori e al tempo stesso riducendo per la telco la complessità e i costi.

Come parte dell’accordo Nokia ottimizzerà anche le reti 2G e 4G di BT e collaborerà con la telco sullo sviluppo dell’ecosistema OpenRAN.

Inoltre, a supporto della trasformazione della rete di BT verso il 5G, l’operatore britannico userà il Nokia Software’s ng-SDM e la piattaforma NetAct per la gestione della rete. Questi prodotti sfruttano l’architettura di rete esistente e permettono di usare una sola piattaforma per i nuovi servizi basati sul 5G.

Nokia fornirà inoltre il suo prodotto Cell Site Gateway per la connettività backhaul, la progettazione digitale e l’implementazione per velocizzare il time to market, l’ottimizzazione e servizi di supporto tecnico.

Jansen: “5G cruciale per l’economia, serve la tecnologia giusta”

“La connettività digitale è cruciale per il futuro economico del Regno Unito”, ha affermato Philip Jansen, Ceo, BT Group. Per questo BT sta facendo investimenti nella fibra e nel 5G che vanno nella direzione di una radicale trasformazione del servizio offerto. “In un mercato in rapida evoluzione e fortemente competitivo, è essenziale fare le giuste scelte tecnologiche”, ha continuato Jansen. L’ampliamento della relazione con Nokia, già “coronata da successo” permetterà a BT di “guidare il roll-out delle reti fisse e mobili per portare esperienza superiori ai nostri clienti”.

“Sono lieto che BT abbia esteso la sua partnership con Nokia sul 5G RAN, facendo di Nokia il suo più grande partner infrastrutturale”, ha affermato Pekka Lundmark, presidente e Ceo, Nokia. “Le nostre aziende collaborano da oltre un quarto di secolo per fornire connettività superiore alle persone in tutto il Regno Unito. Siamo orgogliosi di supportare l’evoluzione della rete 5G di BT e non vediamo l’ora di collaborare ancora più da vicino negli anni a venire”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

P
Pekka Lundmark
P
Philip Jansen

Aziende

B
Bt
N
Nokia

Approfondimenti

5
5g

Articolo 1 di 5