L'ANNUNCIO

5G, ecco il bando “bis” da 567 milioni. Sarà la volta buona?

Nuovo tentativo per le aree bianche dopo la prima gara andata deserta. Quasi dimezzate le risorse a disposizione. Per le telco scendono dall’80% al 40% gli obblighi di copertura ma è previsto un punteggio più alto per chi presenterà offerte con maggiore estensione delle reti

20 Mag 2022

Mila Fiordalisi

Direttore

5g-1

Bando bis per il 5G nelle aree bianche. Dopo la fumata nera della prima gara – andata deserta – il ministro per la Transizione digitale Vittorio Colao si è prontamente attivato per mandare avanti il progetto che rientra nelle misure di infrastrutturazione del Pnrr.

Il nuovo bando per le aree a fallimento di mercato appena pubblicato sul sito di Invitalia ha però un importo decisamente inferiore: da 950 milioni si scende a 567 milioni con soglia del 90% di massimo finanziamento pubblico, quindi il 10% resta comunque a carico degli operatori come prescrive la Commissione europea. Secondo quanto risulta a CorCom era stato proprio quel 10% “fuori sacco” la spina nel fianco: le telco non sarebbero disposte a finanziare, nemmeno per un importo minimale, reti a ritorno di investimento pressocché pari a zero.

Ma la novità più importante del nuovo bando è rappresentata dagli obblighi di copetura per gli operatori, che ha di conseguenza determinato il quasi dimezzamento dell’importo pubblico erogabile: le aree da coprire restano le stesse – circa 2mila -ma la copertura minima garantita in capo alle telco scende al 40% (dal precedente 80%). Nella valutazione delle offerte però il punteggio salirà per chi presenterà offerte con copertura al rialzo .

È fissata al 10 giugno la deadline per presentare le offerte e gli interventi, che dovranno essere conclusi entro il 2026, dovranno garantire una velocità di trasmissione di almeno 150 Mbit/s in downlink e 30 Mbit/s in uplink. E come per il precedente bando resta la suddivisione in lotti territoriali.

Il bando da 567 milioni

  • Lotto 1. Lazio, Piemonte, Valle d’Aosta: numero minimo di aree da coprire: 195, valore economico massimo del contributo: euro 102.267.582
  • Lotto 2. Liguria, Sicilia, Toscana: numero minimo di aree da coprire: 192, valore economico massimo del contributo: euro 91.789.292
  • Lotto 3. Lombardia, Sardegna, p.a. Bolzano, p.a. Trento: numero minimo di aree da coprire: 216, valore economico massimo del contributo: euro 94.918.097
  • Lotto 4. Friuli-Venezia Giulia, Umbria, Veneto: numero minimo di aree da coprire: 221, valore economico massimo del contributo: euro 106.114.929
  • Lotto 5. Calabria, Emilia-Romagna, Marche: numero minimo di aree da coprire: 179, valore economico massimo del contributo: euro 84.270.563
  • Lotto 6. Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia: numero minimo di aree da coprire: 198, valore economico massimo del contributo: euro 87.682.570
@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

V
vittorio colao

Approfondimenti

5
5g
P
Pnrr

Articolo 1 di 5