Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

INNOVAZIONE

5G, Oppo effettua la prima chiamata dati in spectrum sharing

Il test è stato possibile grazie alla collaborazione con Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra. Dal prossimo anno sul mercato gli smartphone della casa cinese che supporteranno la nuova tecnologia

02 Dic 2019

A. S.

Nasce dalla collaborazione tra Oppo, Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra la prima trasmissione dati utilizzando la tecnologia Dynamic spectrum sharing (Dss). Per effettuare il test è stato utilizzato lo smartphone 5G della casa cinese, il primo al mondo equipaggiato per poter supportare il Dss, che arriverà sul mercato il prossimo anno. La tecnologia Dss, spiega Oppo in una nota, permette agli operatori di sfruttare gli spettri e le reti di frequenza 4G e 5G esistenti, accelerando l’implementazione globale dei servizi 5G e portare l’esperienza del nuovo standard mobile su una scala più ampia.

Per il test, che risale al 29 novembre, è stato utilizzato lo smartphone 5G di Oppo alimentato dal sistema Qualcomm Snapdragon™ X55 5G Modem-RF System per connettere la cittadina svizzera di Berna con la Costa d’Oro, in Australia, utilizzando le reti commerciali 5G di Swisscom e di Telstra insieme alla tecnologia Ericsson Spectrum Sharing (Ess), utilizzando la condivisione dello spettro con una banda 3Gpp Frequency Division Duplex. Si tratta – prosegue il comunicato – del primo successo per l’Oppo Ericsson 5G Joint Lab. “In qualità di azienda leader nella tecnologia mondiale, Oppo lavora proattivamente per accelerare la commercializzazione su larga scala del 5G – afferma Andy Wu, vicepresidente e president of Software engineering business unit di Oppo – La nostra collaborazione con Ericsson, Qualcomm, Swisscom e Telstra per facilitare l’uso commerciale della tecnologia del Dynamic spectrum sharing è parte del nostro profondo impegno nell’era del 5G. Oppo prevede di lanciare degli smartphone 5G che supportino il Dss nel prossimo anno, così da assicurare una connessione 5G più stabile, continua e veloce, per offrire una miglior user experience”.

“Questo primato nel settore evidenzia il valore che Ericsson Spectrum Sharing ha per i fornitori di servizi di comunicazione che implementano e accelerano il 5G – aggiunge Fredrik Jejdling, executive vice president e head of networks di Ericsson – Con questo traguardo raggiunto insieme ai nostri partner dell’ecosistema 5G abbiamo dimostrato che la nostra soluzione, unica nel suo genere, non solo consentirà ai fornitori di servizi di riutilizzare le loro risorse dello spettro 4G per il 5G, ma che supporterà anche tutti i dispositivi 5G. È il modo più  economicamente fattibile per lanciare il 5G su bande esistenti, consentendo la copertura a livello nazionale e contribuendo a renderlo accessibile in tutto il mondo”.

“La copertura è la prossima killer app per il 5G e questo è un altro significativo traguardo e un passo in avanti verso una copertura totale con il 5G – afferma Enrico Salvatori, Senior vice president e president di Qualcomm Emea – Il Dynamic Spectrum Sharing porterà vantaggi chiave a operatori e consumatori a livello globale e il sistema Snapdragon X55 5G – RF è una soluzione completa progettata per consentire agli Oem di sviluppare rapidamente dispositivi multimodali 5G per una nuova era di esperienze connesse”.

“Siamo soddisfatti di aver raggiunto un altro traguardo per il 5G con i nostri partner – sottolinea Christoph Aeschlimann, membro dell’Executive Board e Head of IT nella sezione Network & Infrastructure di Swisscom – La prima telefonata internazionale end-to-end con l’Ericsson Dynamic Spectrum è il prossimo passo nel nostro viaggio con il 5G. Ciò è stato possibile solo con un team di provider, venditori, chipset e produttori di smartphone di grande esperienza e con una comprovata conoscenza del 5G.”

“Quest’ultima collaborazione dei partner del settore sta aprendo la strada un roll-out più rapido del 5G utilizzando uno spettro di frequenze esistente che soddisfi le esigenze dei clienti del 4G e del 5G contemporaneamente – conclude Channa Seneviratne, Network and engineering infrastructure executive in Telstra – Questa implementazione collettiva è un altro grande esempio innovativo di come la tecnologia 5G continui a progredire rapidamente e in Telstra siamo lieti di portare questa recente tecnologia prima agli australiani”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5