Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL ROAD SHOW

5G, Vodafone accelera sulle sperimentazioni: ecco le 7 new entry

A disposizione del pubblico di Milano una serie di demo disseminate sul territorio: 16 i progetti presenti, di cui 7 inediti. Sabrina Baggioni: “Più vicina la vera città smart”

13 Mar 2019

L. O.

Vodafone accelera sulla sperimentazione 5G a Milano. E svela al pubblico 16 progetti, di cui 7 inediti, così da offrire ai cittadini la possibilità di toccare con mano il potenziale della tecnologia e la modalità con cui si prepara a cambiare non solo la vita quotidiana, ma anche il rapporto con gli spazi urbani.

L’occasione è la Milano Digital Week – dal 14 al 17 marzo – nel corso della quale  il capoluogo lombardo si trasformerà in un hub di cultura digitale: le “dimostrazioni” avverranno attraverso demo 5G presenti in tutta la città.

Gli ambiti coinvolti riguardano sanità e benessere, sicurezza e sorveglianza, manifattura e industria 4.0, education e entertainment, smart energy e smart city.

Tra i progetti 5G avviati e già presentati figurano invece Cittadino 4.0, ambulanza connessa, wearable in ambito sportivo, Robotica collaborativa per l’Industria 4.0, Esperienza di acquisto tramite realtà aumentata, Lezioni 4.0 e Apprendimento immersivo, Turista 4.0, Telecamere mobili per la video-sorveglianza, Logistica dell’ultimo miglio.

“Con questa iniziativa aperta alla città vogliamo offrire alle persone la possibilità di vedere e provare come il 5G cambierà il nostro modo di vivere, di studiare, di collaborare e di accedere a servizi pubblici in mobilità. Attraverso i progetti distribuiti su più giorni in diverse aree del capoluogo lombardo sarà possibile vivere l’esperienza del 5G dal punto di vista del cittadino – dice Sabrina Baggioni 5G Program Director di Vodafone Italia –. Tra le novità in programma, il primo progetto 5G in mobilità che si snoda lungo un percorso di circa 3 chilometri sul territorio urbano e che consente di distribuire e fruire di contenuti in streaming, ad altissima definizione e in tempo reale, sui mezzi pubblici. Questo apre la strada alla diffusione di contenuti e servizi rilevanti per il cittadino e contribuisce alla realizzazione delle vere città smart”.

Il percorso di Vodafone verso il 5G parte nel dicembre 2018, quando l’azienda accende proprio a Milano la prima rete 5G d’Italia rendendo a tutti gli effetti la città la capitale europea del 5G. L’operatore  è capofila della sperimentazione a Milano promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e sta lavorando con 38 partner industriali e istituzionali per realizzare 41 progetti nei seguenti ambiti: sanità e benessere, sicurezza e sorveglianza, smart energy e smart city, mobilità e trasporti, manifattura e industria 4.0, education e entertainment, digital divide.

Il Politecnico di Milano è partner strategico della sperimentazione, collaborano al progetto altri due centri di ricerca e università italiane (IIT e CNIT), partner tecnologici (Huawei, Nokia, Qualcomm Technologies Inc., Altran, IBM, Exprivia|Italtel, Prisma Telecom Testing, Siae Microelettronica), aziende di settore in vari ambiti industriali, due primari ospedali italiani (Humanitas e Ircss Ospedale San Raffaele), startup e piccole imprese innovative, aziende municipalizzate e altre imprese. Realizzata inoltre una cabina di regia della sperimentazione che coinvolge il Comune di Milano e la Città Metropolitana di Milano.

Ecco di seguito i nuovi progetti:

Smart Energy e Smart City

Smart Bin, Smart Gate – progetto realizzato da Vodafone con il Politecnico di Milano, Exprivia|Italtel e Prisma Telecom Testing con il supporto di Amazon Web Services.

Si tratta di soluzioni prototipali dedicate alla raccolta differenziata (“Smart Bin”) e al monitoraggio dei flussi di persone (“Smart Gate”), entrambe progettate da Polifactory per l’utilizzo in aree delimitate ad elevata affluenza sia pubbliche (es. campus universitari, stazioni) sia private (es. edifici ad uso uffici). Lo Smart Bin sfrutta le potenzialità del 5G e dell’AI per aiutare le persone ad effettuare la raccolta differenziata in maniera automatica e veloce, mentre lo Smart Gate combina funzionalità di monitoraggio ambientale e di rilevamento dei flussi di persone per cluster con visualizzazione dei risultati.

Visibile sabato 16 marzo in Piazza XXIV Maggio.

Manifattura e Industria 4.0

Automazione processi industriali e controllo remoto su cloud – progetto realizzato da Vodafone con Politecnico di Milano e Huawei.

Si tratta di una soluzione di gestione avanzata dei processi negli impianti produttivi manifatturieri che si avvale di tecnologie di machine learning, con dati raccolti da sensori connessi in 5G per riconfigurare la linea di produzione in tempo reale riducendo i costi di manutenzione e il tempo di fermo impianto. Grazie al 5G, è possibile predisporre una connessione wireless installando una sensoristica poco invasiva e più rapida e flessibile in vista di successive riconfigurazioni di fabbrica rispetto alla realizzazione di nuovi cablaggi.

Visibile 14 e 15 marzo al Politecnico di Milano – Campus Bovisa La Masa. Via R. Lambruschini 4 (Industry 4.0 Lab e edificio BL27)

Manutenzione assistita con Realtà Aumentata – progetto realizzato da Vodafone con Politecnico di Milano, Huawei e in collaborazione con Altran Italia.

Si tratta di una soluzione di realtà aumentata in ambito industriale che consente operazioni di manutenzione più efficaci, veloci e sicure per l’operatore. Tramite l’utilizzo di visori a mani libere, che abilitano funzioni di Mixed Reality, è possibile fornire supporto real time all’operatore visualizzando in realtà aumentata modelli 3D o istruzioni relative alla riparazione o revisione da effettuare. Grazie al 5G è possibile avviare, in contemporanea, una videochiamata real time ad alta risoluzione che agevoli l’intervento di un esperto da remoto e per fornire contenuti in realtà aumentata a bassa latenza.

Visibile 14 e 15 marzo al Politecnico di Milano – Campus Bovisa La Masa. Via R. Lambruschini 4 (Industry 4.0 Lab e edificio BL27)

Droni per ispezioni industriali e sicurezza infrastrutturale – progetto realizzato da Vodafone con Politecnico di Milano e Huawei e in collaborazione con Italdron.

Si tratta di una soluzione che prevede l’utilizzo di droni per l’acquisizione di video e immagini ad altissima definizione per consentire l’ispezione in tempo reale di infrastrutture e la loro ricostruzione accurata in 3D. Grazie al 5G, è possibile acquisire video ed immagini ad alta risoluzione per le ricostruzioni 3D e garantire una comunicazione immediata e affidabile tra drone e pilota.

Visibile 14 e 15 marzo al Politecnico di Milano – Campus Bovisa La Masa. Via R. Lambruschini 4 (Industry 4.0 Lab e edificio BL27)

Education e Entertainment

Contenuti streaming video in mobilità – Progetto realizzato da Vodafone con Sky Italia, Huawei e Altran, in collaborazione con ATM, che metterà a disposizione un tram serie Carrelli 1928 per tour dedicati con partenza da Piazza XXVI Maggio dalle ore 10 alle 18.

Si tratta di una soluzione che permette di distribuire e fruire contenuti audiovisivi in streaming in altissima definizione live e a catalogo a bordo di mezzi di trasporto pubblico e in mobilità attraverso gli apparati di infotainment dei mezzi stessi. Grazie al 5G, per il gestore dei mezzi pubblici è possibile offrire ai viaggiatori contenuti, messi a disposizione da Sky, in diretta e on-demand, programmati da remoto in maniera dinamica e personalizzata. In tal modo sarà possibile ad esempio vivere le emozioni uniche di Gomorra – La Serie e del cooking show MasterChef, o approfondire i fatti della giornata attraverso le news di Sky TG24, senza interruzioni legate a buffering o perdita di segnale.

Visibile domenica 17 marzo in Piazza XXIV Maggio.

Sanità e Benessere

Robotica di servizio – progetto realizzato da Vodafone con IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, IBM e l’IRCCS Ospedale San Raffaele.

Si tratta di una soluzione di robotica di servizio con il robot umanoide R1 di IIT che, grazie alla tecnologia 5G e all’intelligenza artificiale di IBM, sarà in grado di interagire in modalità personalizzata con degenti e accompagnatori. R1 potrà interagire in molteplici ambiti, dalle informazioni per orientarsi all’interno delle strutture a forme di intrattenimento dei degenti con la lettura di libri e giornali. Inoltre, R1 potrà fornire assistenza nella definizione dei menù, raccogliendo le preferenze dei degenti.

Visibile sabato 16 marzo in Piazza XXIV Maggio.

Medical Cognitive Tutor – progetto realizzato da Vodafone con IBM e Humanitas.
Si tratta di una soluzione che consente agli studenti di medicina di imparare e di esercitarsi sul processo diagnostico tramite una piattaforma nata dalla collaborazione fra Humanitas University, l’Ospedale Humanitas e IBM e sviluppata con Vodafone rendendola  disponibile sulla rete 5G.
Grazie al 5G sarà possibile esercitarsi in mobilità, avendo tempi di latenza minimi dell’applicativo e visualizzando in alta definizione sia immagini radiologiche che video diagnostici per la formulazione della diagnosi finale.

Visibile 14 e 15 marzo al Politecnico di Milano – Campus Leonardo, Atrio Edificio 11 (Architettura), via Ampere 2.

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
S
sperimentazione
V
Vodafone

Articolo 1 di 4