Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'OPERAZIONE

Proroga frequenze 5G, per Go Internet aumento di capitale di 5 milioni

Obiettivo il pagamento in un’unica soluzione dei contributi connessi all’estensione dei diritti d’uso dello spettro in banda 3,4-3,6 Ghz. L’Ad Frizzoni: “Grande opportunità strategica”

12 Dic 2018

Più risorse per le frequenze 5G. Il cda di Go Internet ha deliberato di convocare l’assemblea degli azionisti per sottoporre un aumento del capitale sociale in opzione per 5 milioni. La proposta punta a dotare la società delle risorse finanziarie necessarie per il pagamento in un’unica soluzione dei contributi (determinati sulla base dei parametri indicati nella delibera 183/18/CONS dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) riconnessi alla proroga dei diritti d’uso delle frequenze broadband wireless access in banda 3,4-3,6 Ghz (quella che ha fatto lievitare i prezzi dell’asta 5G) per il periodo dal primo luglio 2023 al 31 dicembre 2029.

L’operazione è inoltre finalizzata a reperire nuove risorse finanziarie per il perseguimento degli obiettivi strategici previsti dal piano industriale 2019-2023 approvato dal cda in ottobre. In particolare per consentire alla società, anche per effetto della proroga frequenze, di continuare nell’implementazione ed espansione dell’infrastruttura di rete 5G ready in overlay (rete di ultima generazione in grado di raggiungere una velocità molto più elevata rispetto al 4G e al 4.5G e di supportare numerosi prodotti e servizi che richiedono una notevole trasmissione di dati) mediante l’installazione di nuovi apparati nelle regioni Marche ed Emilia Romagna.

Ciò anche attraverso lo sfruttamento delle sinergie derivanti dall’accordo di frequency sharing sottoscritto dalla Società con Linkem a marzo scorso, nel rispetto delle raccomandazioni dell’Agcom (delibera n. 503/17/Cons).

“La proroga delle frequenze – ha commentato Alessandro Frizzoni, Amministratore Delegato di GO internet –rappresenta una grande opportunità strategica per GO internet perché ci permette di pianificare gli investimenti dei prossimi anni e lavorare allo sviluppo del 5G. Grazie all’accordo di frequency sharing con Linkem, stiamo già trasformando la nostra porzione di rete Wimax in una rete commerciale 5G ready e puntiamo alla migrazione alla tecnologia 5G dell’intera rete GO internet, sia Wimax che 4G e 4.5 Lte. E’ per noi fondamentale investire nella tecnologia di nuova generazione per poter crescere, essere competitivi e migliorare costantemente i servizi offerti. Il 5G avrà infatti un potentissimo impatto in numerosi ambiti, innescando forti e radicali trasformazioni e portando sostanzialmente a una nuova fase, con la creazione di nuovi servizi e nuove aziende e un conseguente aumento della clientela potenziale sia consumer che business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
frequenze
G
go linkem
P
proroga

Articolo 1 di 4