Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LE PREVISIONI

Smartphone (quasi) fuori dalla crisi, 5G e foldable rimettono in moto la crescita

L’anno in corso vedrà una flessione globale delle vendite dello 0,8%, ma già nella seconda metà del 2019 il trend sarà ribaltato grazie alle innovazioni tecnologiche, stima Idc. Ancora da provare i casi d’uso, ma nel 2023 uno smartphone su 4 sarà 5G, con una crescita anno su anno del 24%

07 Mar 2019

Patrizia Licata

giornalista

Il mercato degli smartphone è pronto a rimettersi in moto: dopo tre anni consecutivi col segno meno, per la società di ricerche Idc dal 2020 si torna alla crescita. Già nella seconda metà di quest’anno le vendite saliranno per effetto dei nuovi modelli pieghevoli e 5G e, nel 2023, circa uno smartphone ogni 4 venduto nel mondo sarà 5G (26%).

Nello studio “Worldwide quarterly mobile phone tracker”, Idc stima che il 2019 si chiuderà con una flessione dello 0,8% dei volumi di smartphone distribuiti nel mondo, per un totale di 1,39 miliardi di unità. Tuttavia nella seconda metà dell’anno il trend sarà ribaltato, con una crescita delle vendite stimata del 2,3% rispetto al secondo semestre del 2018. L’andamento col segno più proseguirà per i prossimi anni e, nel 2023, Idc prevede 1,54 miliardi di smartphone distribuiti su scala globale.

Cicli di sostituzione più lunghi, la brusca frenata del mercato cinese e questioni di natura geopolitica sono tra i fattori che hanno innescato la crisi sul mercato degli smartphone, osservano gli analisti di Idc. Tuttavia, per i prossimi trimestri, “sarebbe miope sottovalutare” l’effetto di importanti innovazioni tecnologiche, tra cui il 5G è “probabilmente la più significativa”.

Già nel corso di quest’anno i consumatori potranno comprare cellulari che incorporano queste innovazioni, come gli smartphone 5G e i modelli pieghevoli. I nuovi prodotti muovono i primi passi sul mercato e occorrerà dimostrare in modo convincente quali sono i casi d’uso per servizi e dispositivi 5G, nota ancora Idc, ma “è evidente che dopo il 2019 l’adozione comincerà a raggiungere numeri rilevanti”. Il market share degli smartphone 5G passerà così dallo 0,5% di fine 2019 al 26% del 2023.

“Sugli sviluppi del 5G e sugli schermi foldable dobbiamo ancora capire quale sarà l’accoglienza degli utenti, ma il 2019 sarà sicuramente un anno di modernizzazione sul mercato degli smartphone“, sottolineano gli analisti.

In base ai calcoli di Idc, nel 2023, il 71,7% degli smartphone distribuiti sarà 4G e il 26% sarà 5G. I volumi previsti sono 1,1 miliardi per i cellulari 4G, in contrazione del 4,4% anno su anno nel 2023, e 401 milioni per i cellulari 5G, in crescita del 23,9%.

Idc ha indicato che il mercato smartphone è in flessione da tre anni: -0,5% nel 2017, -3% nel 2018 e -0,8% secondo le recenti proiezioni per il 2019. Non tutti gli analisti sono concordi: per Strategy analytics, il 2018 è il primo anno di vendite col segno meno per gli smartphone. Il calo rilevato l’anno scorso da Strategy analytics è del 5% (1,51 miliardi di pezzi venduti nel 2017 contro 1,43 miliardi del 2018). Secondo la società di ricerche, a causare il rallentamento hanno contribuito le condizioni generali del mercato,  il ritmo più lungo di sostituzione dei device (anche a causa dei prezzi elevati) e la mancanza di prodotti particolarmente innovativi – un fattore su cui il 5G e le altre innovazioni come i modelli pieghevoli dovrebbero riuscire ad agire positivamente.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

5
5g
S
smartphone

Articolo 1 di 2