IL RIASSETTO

Consolidamento Tlc: in Uk fusione alle porte fra Vodafone e Three

In fase avanzata le trattative: alla compagnia guidata da Nick Read il 51% della newco. L’operazione punta ad accelerare la copertura 5G e ad espandere la connettività a banda larga nelle comunità rurali e fra le piccole imprese

03 Ott 2022

F. Me.

fusione-merger-accordo2

Vodafone in trattativa con CK Hutchison in relazione a una possibile combinazione di Vodafone Uk e Three UK. In caso di successo della fusione, si legge in una nota di Vodafone, delle attività britanniche Vodafone deterrebbe il 51% della società post-fusione e Ck Hutchison il 49%. “Combinando le loro attività, Vodafone UK e Three UK guadagneranno la necessaria dimensione per essere in grado di accelerare in pieno il dispiegamento del 5G in Gran Bretagna ed espandere la connettività a banda larga nelle comunità rurali e alle piccole imprese”.

Le partecipazioni nel capitale verranno determinate sulla base del diverso apporto di debito mentre non sono previsti conguagli cash, spiega la nota.

“Il governo britannico vede giustamente il 5G come un elemento trasformante per l’economia e la società e decisivo per rendere la Gran Bretagna più competitiva in un mondo sempre più digitale” ma “le condizioni per assicurare una fiorente competizione nel mercato hanno bisogno di essere nutrite, altrimenti la Gran Bretagna rischia di perdere l’opportunità di diventare un leader del 5G”, sottolinea Vodafone, che ricorda come l’Ofcom, l’authority delle tlc britannica, abbia evidenziato come Vodafone UK and Three UK “manchino della necessaria dimensione per remunerare il costo del capitale”.

La società post-fusione sarà in grado di sfidare “i due già consolidati operatori” e “porterà benefici attraverso l’accesso a prezzi competitivi a una terza rete di 5G affidabile, di alta qualità e sicura in tutta la Gran Bretagna”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

C
CK Hutchison
V
vodafone

Approfondimenti

5
5g
G
gran bretagna

Articolo 1 di 2