Acotel, ricavi a -27%. Tutta colpa degli Usa - CorCom

LA TRIMESTRALE

Acotel, ricavi a -27%. Tutta colpa degli Usa

Nel primo trimestre perdita netta per 3,7 milioni. Pesa la decisione dei carrier statunitensi di non veicolare ai clienti servizi realizzati da società terze

14 Mag 2014

F.Me.

Ricavi in calo per Acotel nel primo trimestre. La società ha registrato un fatturato pari a 20,4 milioni di euro, in flessione del 27% rispetto ai 28,1 dell’analogo periodo dell’esercizio precedente. Il calo è dovuto principalmente “alla decisione assunta degli operatori mobili statunitensi di non veicolare più ai propri clienti i servizi a valore aggiunto realizzati da terze parti e della contrazione del volume d’affari realizzato in Italia ed in Medioriente”, spiega una nota.

I ricavi sono stati ottenuti per il 77% nell’area Acotel Interactive, per il 22% nell’area Acotel Tlc e per circa l’1% nell’area Acotel Net. Nell’area Acotel Interactive, i servizi Digital entertainment hanno generato ricavi per circa 12,1 milioni di euro, in diminuzione del 32% rispetto all’analogo periodo del 2013. I ricavi derivanti dall’attività di Mobile services sono stati pari a circa 3,5 milioni (4,9 milioni nelcorrispondente trimestre del 2013) ed includono i ricavi generati dalle controllate Info2cell Llc, Acotel do Brasil Ltda e Acotel S.p.A..

I ricavi derivanti dall’area di business Acotel Tlc sono stati pari a 4,5 milioni di euro (5 milioninel primo trimestre 2013) e sono stati ottenuti peril per il 54% da Noverca Italia S.r.l., Acotel S.p.A. ed Acotel do Brasil Ltda che operano nell’ambito del comparto delle Mobile communications e per il 46% dalla controllata Jinny Software Ltd, attraverso la fornitura di apparati per le telecomunicazioni e le correlate attività di manutenzione.

Infine, i ricavi ottenuti nell’area Acotel Net, pari a 281mila euro, sono riconducibili essenzialmente alla progettazione, produzione e manutenzione di sistemi elettronici di sicurezza conseguiti in Italia da parte dalla controllata Aemacotel Engineering and Manufacturing S.p.A.. Dal punto di vista geografico, il fatturato è stato conseguito in America Latina (36,9%), Italia (33,7%), Medio Oriente (17,5%), altri Paesi europei(4,6%), Nord America (3,3%), Africa(3,2%) e Asia (0,8%).

L’Ebitda consolidato si è incrementato di 0,7 milioni passando da un valore negativo di 2,8 milioni del 1° trimestre 2013 a un valore parimenti negativo di 2,1 milioni del 1° trimestre dell’esercizio in corso, beneficiando dei positivi ritorni reddituali generati dagli ingenti investimenti sostenuti nell’Area di business Acotel Interactive nel precedente esercizio.

Al netto degli ammortamenti (1 milione di euro) il risultato operativo (Ebit) consolidato ènegativo per circa 3,1 milioni di euro rispetto ai -3,8 milioni di euro nel 1° trimestre 2013. Per effetto della gestione finanziaria (-56 migliaia di euro), delle imposte stimate per il periodo (524 migliaia di euro) e del risultato di pertinenza di terzi (-8 migliaia di euro), il risultato netto di Gruppo è risultato negativo per 3,7 milioni di euro (-4,3 milioni di euro nel medesimo trimestre del precedente esercizio).

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2014 è positiva (cassa) per circa 18,8 milioni in crescita rispetto ai 18,2 milioni di euro al 31 dicembre 2013.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
acotel
P
primo trimestre