FIBRA

Banda larga Usa: Prysmian Group investe (altri) 30 milioni per i cavi ottici

Nuove risorse sul piatto dopo gli 85 milioni di dollari già annunciati pochi mesi fa. L’Evp Vanhille: “Supportiamo lo sviluppo di infrastrutture per la digitalizzazione facendo leva sulla produzione locale per ottimizzare il servizio ai clienti e la carbon footprint”

16 Mag 2022

Veronica Balocco

broadband-fibra-banda

Prysmian Group intensifica gli sforzi per soddisfare la crescente domanda di connettività a banda larga in fibra ottica negli Stati Uniti trainata dal pacchetto di stimolo lanciato dal governo federale e dei singoli Stati. Prysmian ha annunciato oggi un ulteriore investimento di 30 milioni di dollari che vanno ad aggiungersi agli 85 milioni di dollari già annunciati pochi mesi fa per incrementare la capacità e la produzione di cavi in fibra ottica negli stabilimenti nordamericani. Il Gruppo intende incrementare la disponibilità delle sue innovazioni di prodotto globali a beneficio del mercato statunitense, ottimizzando il footprint degli stabilimenti telecom locali e permettendo un migliore efficientamento industriale nei segmenti di business relativi ai cavi in fibra ottica.

“Prysmian Group è impegnato a supportare il mercato e le crescenti richieste dei clienti nordamericani” ha sottolineato Andrea Pirondini, Chief executive officer di Prysmian Group North America. “Il mercato sta passando dalle tradizionali infrastrutture in rame alla fibra ottica e noi siamo felici di dare il nostro contributo affinché questa transizione avvenga con successo, adattando il nostro portafoglio prodotti affinché rispecchi questo cambiamento tecnologico. La velocità di esecuzione garantita da questo investimento, volto a riqualificare gli asset esistenti e l’attuale forza lavoro, ci permetterà di continuare a soddisfare i bisogni dei nostri clienti ed essere in prima linea nel supportare la loro crescita e quella delle comunità locali”.

Un “mercato strategico”

Forte di una lunga tradizione nella produzione di cavi e fibra ottica per un’ampia gamma di applicazioni, con questo investimento il Gruppo intende incrementare la capacità di produzione di cavi loose tube, cavi a nastro e drop, ottimizzando il proprio footprint industriale telecom negli Stati Uniti e confermando la propria storica posizione di leader globale nello sviluppo tecnologico per nuove reti a banda larga affidabili ed efficienti, in grado di garantire nuove e importanti capacità e soluzioni per gli operatori delle reti di telecomunicazioni.

WHITEPAPER
6 elementi da considerare per un sistema telefonico in cloud adatto alla tua azienda enterprise
Cloud
Networking

“Per il nostro Gruppo il Nord America è un mercato strategico e questi investimenti si inseriscono in un piano globale per incrementare la nostra capacità di supportare la trasformazione digitale con prodotti innovativi, attraverso lo sviluppo di nuove reti di telecomunicazione in fibra ottica a banda ultra-larga” ha aggiunto Philippe Vanhille, Evp Telecom division di Prysmian Group. “Prysmian ritiene inoltre che la produzione locale rappresenti la soluzione migliore per ottimizzare sia la qualità del servizio sia l’impronta di carbonio e creare così un’infrastruttura altamente performante adatta ai servizi del futuro come il 5G, le smart city e le case smart.”

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4