Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PIANO

Banda ultralarga, nel 2019 via ad altri 2mila cantieri

L’annuncio di Open Fiber in occasione della riunione del Comitato di indirizzo Infratel: si punta a coprire circa 1,3 milioni di utenze

06 Feb 2019

F. Me

Nel 2019 in avvio oltre 2mila cantieri per la banda ultralarga. L’annuncio è arrivato da Open Fiber in occasione terza riunione del Comitato di indirizzo Infratel. Durante l’incontro si è parlato dello stato di avanzamento dei lavori di realizzazione della Bul, con particolare attenzione allo sviluppo sul territorio e alle problematiche relative ai permessi dei cantieri. Open Fiber ha comunicato, nel dettaglio, che sono stati avviati 1.300 cantieri circa e che per il 2019 è prevista l’apertura di ulteriori 2.000 cantieri per la copertura di circa 1,3 milioni di utenze.

E’ stato inoltre esaminato il lavoro della task force costituita dal Mise, in attuazione della decisione del Comitato Banda Ultralarga per offrire supporto alle Regioni nella rendicontazione delle opere realizzate. A breve verrà organizzato un incontro con le Regioni presso Infratel Italia per approfondire il tema della rendicontazione e della pianificazione degli interventi nel 2019.

“Con il Decreto Legge Semplificazioni acceleriamo e semplifichiamo ulteriormente il processo di ottenimento delle autorizzazioni per la messa in posa della fibra e della banda ultralarga – spiega il consigliere giuridico del Mise Marco Bellezza – E’ necessario uno sforzo corale da parte di tutti gli enti interessati. Mi riferisco ai Comuni, alle Provincie e alle Sovrintendenze, per accelerare il più possibile i lavori e consentire così la creazione della Smart Nation”.

Al fine di realizzare l’obiettivo dell’Ue per il 2025, è stato infine affrontato il tema del necessario sostegno alla domanda per l’attivazione di servizi Bul. Particolare attenzione è stata rivolta alle scuole, alle Pmi, ai centri per l’impiego ed ai cittadini. Lo scopo è quello di sensibilizzare la società civile ad una connettività inclusiva.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
banda ultralarga
I
infratel
O
open fiber

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Articolo 1 di 2