Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Enel spinge sulla fibra ottica in Sud America: acquisito il 21% di Ufinet

La società ha l’opzione per rilevare il rimanente 79% da Sixth Cinven Fund entro il 2021. Presente in 14 Paesi latinoamericani, l’operatore gestisce oltre 49mila Km di rete ultraboradband. Starace: “Così rafforziamo la leadership nella gestione di infrastrutture nella regione”

25 Giu 2018

A. S.

Un investimento di 150 milioni di euro per acquisire il 21% del capitale di della newco in cui confluirà il 100% di Ufinet international, operatore wholesale di reti in fibra ottica in Ameca Latina. E’ il contenuto dell’accordo siglato da Enel (tramite Enel X, la società per soluzioni energetiche avanzate del gruppo) e una holding controllata da Sixth Cinven Fund, fondo gestito dalla società di private equity internazionale Cinven, che deterrà il 79% del capitale della NewCo.

Enel X International, controllata al 100% da Enel X, avrà un’opzione call per acquisire la partecipazione di Sixth Cinven Fund, che potrà esercitare tra il 31 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021, a fronte di un investimento aggiuntivo compreso tra il miliardo e 320 milioni di euro e i due miliardi e cento milioni di euro. Il closing dell’operazione è previsto entro la fine di luglio.

Enel X International e Sixth Cinven Fund avranno il controllo congiunto di Ufinet International – si legge in una nota di Enel, ciascuno esercitando il 50% dei diritti di voto nell’Assemblea degli azionisti della NewCo.

“La positiva evoluzione della nostra attività in America Latina continua con l’acquisizione di Ufinet International – sottolinea Francesco Starace, Amministratore delegato e direttore generale di Enel – Dopo aver completato con successo la riorganizzazione delle nostre attività in Cile all’inizio di quest’anno e la recente acquisizione di Eletropaulo, questo accordo rafforza ulteriormente la nostra posizione di leader nella gestione di infrastrutture nella regione. Enel X beneficerà dell’esperienza acquisita in Italia attraverso la joint venture Open Fiber nello sviluppo di servizi wholesale ultra-broadband, in sinergia con le reti di distribuzione che operiamo nelle più grandi metropoli dell’America Latina, dove si sta registrando una rapida crescita della domanda di connettività”.

Ufinet International, per la dimensione delle sue attività, per il modello di business sviluppato e per il footprint geografico, rappresenta per il Gruppo Enel una significativa opportunità per accelerare lo sviluppo nel settore della banda ultra larga in America Latina che, in linea con il Piano Strategico 2018-2020 del Gruppo, è parte degli obiettivi di business di Enel X – prosegue il comunicato – Con questa operazione, il Gruppo potrà conseguire un posizionamento immediato nel mercato latinoamericano dei servizi a valore aggiunto, accelerandone lo sviluppo tramite competenze e tecnologie già consolidate da Ufinet International e accedendo ad un vasto portafoglio di clienti in un area geografica caratterizzata da elevati tassi di crescita e di urbanizzazione.

Ufinet International opera in 14 paesi dell’America Latina, dove gestisce oltre 49mila chilometri di fibra di cui circa 17mila in aree metropolitane, contando su contratti a lungo termine per circa 700 milioni di euro con grandi clienti industriali, tra cui importanti gruppi telefonici multinazionali. Nel 2017 ha generato ricavi per circa 159 milioni di euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5