LA PROPOSTA

Fibra e colonnine elettriche in co-location: il piano sul tavolo del governo Usa

Un gruppo di deputati democratici presenta un progetto all’amministrazione Biden per la realizzazione congiunta delle infrastrutture a banda ultralarga e le ricariche per le auto. Una misura che consentirebbe di ridurre drasticamente i costi di costruzione e di velocizzare l’abbattimento del digital divide

08 Ago 2022

Patrizia Licata

giornalista

Reti mobili

Evitare la duplicazione delle infrastrutture e ridurre velocemente il digital divide negli Stati Uniti. Con questi obiettivi un gruppo di 10 deputati Democratici della Camera dei rappresentanti si è rivolta all’amministrazione Biden chiedendo di usare i fondi del piano banda ultra-larga per costruire contemporaneamente le nuove reti Internet e le stazioni di ricarica per i veicoli elettrici.

I deputati fanno riferimento alla legge sulle infrastrutture da 1 trilione di dollari (Infrastructure framework) proposta a luglio 2021 dall’amministrazione del presidente Joe Biden e approvata dal Congresso a novembre con uno stanziamento di 42,45 miliardi di dollari per espandere la banda larga, inclusa la costruzione di reti in fibra, e 5 miliardi di dollari per le ricariche dei veicoli elettrici.

Co-localizzazione di fibra e ricarica elettrica

I deputati Democratici hanno esortato l’amministrazione a coordinare gli sforzi per le infrastrutture della banda larga con quelle per la ricarica dei veicoli elettrici incoraggiando la “co-localizzazione” di colonnine elettriche e fibra ottica, specialmente nelle aree scarsamente servite. Questo approccio “può dare una risposta a più priorità nazionali contemporaneamente ed evitare sforzi duplicati”, hanno scritto i legislatori.

L’amministrazione Biden ha fissato l’obiettivo di installare 500.000 caricatori entro il 2030 per garantire che i veicoli elettrici siano realmente commercializzabili.

Le regole di ricarica dei veicoli elettrici del Dipartimento dei trasporti richiedono che le colonnine dispongano di almeno 4 porte per la ricarica veloce di 4 veicoli elettrici contemporaneamente e includano standard per la trasmissione dei dati per garantire che le app di terze parti possano fornire informazioni sullo stato di ricarica in tempo reale.

I legislatori hanno citato i “requisiti di connettività della rete di ricarica” ​​dei veicoli elettrici nel sostenere l’opportunità della co-localizzazione della ricarica dei veicoli elettrici e della rete in banda larga.

La lotta al digital divide

Il digital divide è una realtà persistente negli Stati Uniti. Molte aree rurali o povere del Paese non dispongono di stazioni di ricarica per veicoli elettrici e di accesso alla banda larga ad alta velocità. Il Congresso l’anno scorso ha approvato 14,2 miliardi di dollari per sussidi per le famiglie a basso reddito da utilizzare per i piani di servizi Internet. Oltre 13 milioni di famiglie partecipano a questo programma di sussidi.

All’inizio di questa settimana il Dipartimento dei trasporti ha annunciato che tutti i 50 stati Usa, il Distretto di Columbia e Porto Rico hanno presentato i loro piani di implementazione dell’infrastruttura per veicoli elettrici. Il dipartimento dovrebbe approvare i piani statali entro il 30 settembre.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

J
Joe Biden

Approfondimenti

B
banda ultralarga
D
digital divide
F
fibra

Articolo 1 di 5