Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA CONFERENZA DI FINE ANNO

Gentiloni: “Urgente portare banda ultralarga in tutta Italia”

Il premier alla conferenza stampa di fine anno ha fatto il punto sui progetti messi in campo dal governo evidenziando il ritardo sul fronte infrastrutture. “Banda ultralarga deve diventare servizio universale”

28 Dic 2017

Mila Fiordalisi

Condirettore

Portare la banda ultra larga in tutto il Paese è assolutamente urgente perché abbiamo un ritardo”: il premier Paolo Gentiloni ha acceso nuovamente i riflettori sull’importanza delle nuove infrastrutture e sul tema del digitale in occasione della conferenza stampa di fine anno. “E’ molto importante considerare la banda ultra larga come un servizio universale a disposizione di tutte le comunità – ha detto il premier -. Non si tratta solo essere al passo con i tempi ma di ridurre le disuguaglianze”. Gentiloni ha poi ricordato l’impegno del governo sul fronte digitale: “Stiamo facendo alcune operazioni importanti, la prima è lavorare sulla fase robotica, i big data, l’intelligenza artificiale, insomma il mondo di industria 4.0”.

Riguardo al “caso” Isiamed – ossia all’emendamento alla Manovra che ha previsto uno stanziamento di 3 milioni a favore dell’azienda – il premier ha puntualizzato di non essere a conoscenza della vicenda: “Non ne ero a conoscenza, se conoscessi tutti gli emendamenti sarei un pazzo!”. Ma il ministro Carlo Calenda vuole vederci chiaro e ha annunciato indagini per “verificare la compatibilità con le norme Ue”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA