Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL CASO

Bip Mobile, 220mila clienti senza linea

L’operatore virtuale italiano non avrebbe pagato il suo enabler. Irraggiungibile per ora anche il sito Internet dove la società si scusa: sta facendo di tutto per “ripristinare il servizio entro oggi”

02 Gen 2014

Patrizia Licata

Blackout per gli utenti Bip Mobile: l’operatore mobile virtuale italiano chiede scusa a tutti i clienti per i disservizi che si sono verificati nelle scorse settimane e spiega che la mancanza di linea è dovuta al distacco del servizio da parte nell’enabler Telogic, la società che fornisce i servizi a Bip Mobile.”Stiamo facendo di tutto per ripristinare il servizio entro oggi – scrive lo staff della società che ha come logo il ‘Beep beep’ dei cartoni animati – Grazie ancora per la vostra pazienza. Vi comunicheremo al più presto le dovute informazioni al riguardo”.

Bip Mobile conta circa 220mila clienti, che hanno scelto questo provider per le tariffe particolarmente convenienti, ma che si sono ritrovati le sim scollegate proprio nel mezzo delle feste.

Telogic replica però di aver dovuto staccare la linea per una situazione economica che “non lasciava altra scelta”. “Con dispiacere e dopo aver cercato qualsiasi soluzione, Telogic è costretta ad interrompere i servizi forniti a Bip Mobile – si legge nella nota dell’azienda pubblicata da Mvnonews.com. “Telogic è una delle pochissime realtà italiane in grado di abilitare qualsiasi operatore mobile. Al fine di superare un momentaneo stato di difficoltà economica il nuovo management ha varato un piano di ristrutturazione. La sofferenza economica di Telogic è stata generata dalla mancata riscossione dei crediti vantati nei confronti di alcuni clienti. Tra questi c’è Bip Mobile“. E ancora: “Questa decisione è stata rimandata più volte nella speranza che la società di telefonia mobile trovasse una soluzione. Telogic ha percorso tutte le strade per la tutela dei clienti finali ma ogni invito fatto è stato completamente ignorato da Bip Mobile“.

Pochi giorni fa Bip Mobile aveva garantito che non stava per chiudere e aveva fatto gli auguri di buon anno ai suoi clienti attraverso la sua pagina Facebook. Questa pagina al momento risulta scomparsa e anche il sito dell’azienda non è raggiungibile.

Bip Mobile, fondata dall’ex capo della telefonia mobile di Tim Fabrizio Bona (ex manager anche in Wind e Vodafone), aveva l’obiettivo di raggiungere 700mila abbonati per andare in pareggio ma si è fermata molto più in basso e sarebbe in grave crisi di liquidità. La legge prescrive che, in caso di cessazione delle attività, gli operatori virtuali lo segnalino ai propri clienti con almeno 30 giorni di anticipo, in modo poter trasferire il numero altrove.

Articolo 1 di 5