Blackberry, dopo il deal Facebook-WhatsApp la sua messaggistica vale di più - CorCom

MERCATO

Blackberry, dopo il deal Facebook-WhatsApp la sua messaggistica vale di più

Gli investitori scommettono sul titolo in Borsa e gli analisti alzano il valore della piattaforma di messaggistica: “Potrebbe essere stata finora sottovalutata”

20 Feb 2014

Patrizia Licata

La faraonica offerta di Facebook per la popolarissima applicazione di messaggistica mobile WhatsApp, acquistata per 19 miliardi di dollari, impatta positivamente il titolo Blackberry: le azioni del produttore di smartphone canadese sono infatti schizzate del 9% all’apertura delle contrattazioni di Borsa stamattina perché gli investitori hanno ritenuto che la piattaforma di messaggistica di Blackberry possa rappresentare a sua volta un tesoro appetibile e che sia stata finora sottovalutata.

La piattaforma Blackberry Messaging, o BBM, è stata un pioniere dei servizi di messaggistica mobile, anche se la base di utenti non è riuscita a crescere ai livelli raggiunti in breve tempo da altre start-up nate negli ultimi anni, in particolare WhatsApp. L’ostacolo all’adozione capillare di BBM è stato anche la non compatibilità con le piattaforme concorrenti, un elemento che Blackberry ha da poco corretto, aprendo BBM agli utenti di altri sistemi.

WhatsApp è usato da 450 milioni di persone ed è compatibile con iOs di Apple, Google Android e i sistemi Windows Phone e Blackberry.

Nonostante non abbia il successo di massa di WhatsApp e nonostante la perdita di utenti degli smartphone Blackberry, BBM resta un servizio apprezzato da oltre 80 milioni di utenti. Gli investitori non sembrano però aver dato finora un valore adeguato a questo asset dell’azienda canadese. Steven Li, analista di Raymond James, ha parlato di recente di una cifra intorno ai 240 milioni di dollari (circa 3 dollari per utente). La valutazione data da Facebook a WhatsApp (42 dollari per utente) ha portato investitori e analisti a ricredersi sulle potenzialità di BBM.

Blackberry non ha dato finora indicazioni su un eventuale interesse a vendere questa sua attività, che il Ceo John Chen ha definito “core”. E finché Blackberry non metterà BBM sul mercato, i calcoli degli analisti sono pure speculazioni, ma la corsa a ritoccare le cifre è già partita: Maynard Um di Wells Fargo ha fatto sapere che l’accordo FacebookWhatsApp lo porterà necessariamente ad aumentare il valore di BBM e Scott Penner di TD Securities ha già raddoppiato il prezzo sul cartellino di BBM, da 400 milioni di dollari (5 dollari a utente) a 800 milioni.