Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

SPAZIO

Copernicus, il nuovo nome di Gmes

La Commissione Ue ribattezza il programma di osservazione della Terra. Antonio Tajani: “Rendiamo omaggio ad un grande scienziato e osservatore del XVI secolo, Niccolò Copernico”

11 Dic 2012

P.A.

Copernicus è il nuovo nome del programma di osservazione della terra della Commissione europea, precedentemente noto come Gmes (Global monitoring for environment and security, per il monitoraggio globale per l’ambiente e la sicurezza). Ad annunciarlo oggi il vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani durante il Consiglio “Competitività”. L’obiettivo di Copernicus è monitorare le condizioni dell’ambiente terrestre, marino e atmosferico e a migliorare la sicurezza dei cittadini allo scopo di prevenire i rischi di disastri naturali.

Secondo stime della Commissione Europea, Copernicus favorisce la crescita economica e l’occupazione in quanto ha il potenziale per creare fino a 85mila nuovi posti di lavoro tra il 2015 e il 2030.

Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione europea e Commissario per le Imprese e l’industria, ha detto: “Cambiando il nome da Gmes in Copernicus rendiamo omaggio ad un grande scienziato e osservatore europeo: Nicolaus Copernicus (Niccolò Copernico). Così come nel XVI secolo egli è stato il catalizzatore di una migliore comprensione del mondo, il programma europeo di osservazione della terra ci consente di comprendere appieno il nostro pianeta in evoluzione e di realizzare azioni concrete per migliorare la qualità della vita dei cittadini. Il programma Copernicus è ormai giunto a maturità e tutti i suoi servizi entreranno presto nella fase operativa. Grazie ad una maggiore disponibilità di dati, il ricorso a tali servizi aumenterà, contribuendo a quella crescita di cui abbiamo tanto bisogno”.

Copernicus è un insieme di servizi che raccolgono dati e forniscono informazioni utilizzando i satelliti e i sensori terrestri per osservare l’ambiente e i fenomeni naturali che avvengono sul nostro pianeta. Sul fronte della sicurezza, Copernicus è finalizzato a gestire le catastrofi naturali grazie a interventi precoci per prevenire la perdita di vite umane e i danni materiali. Fornisce inoltre informazioni affidabili per il monitoraggio e la previsione dei cambiamenti climatici. Copernicus contribuisce a migliorare la gestione delle risorse naturali, controlla la qualità dell’aria e degli oceani, aiuta ad ottimizzare le attività agricole e a promuovere le energie rinnovabili. Permette una migliore pianificazione delle città monitorando l’espansione urbana incontrollata e agevolando il flusso dei trasporti.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
antonio tajani
C
copernicus
G
gmes

Articolo 1 di 5