De Sio, Zte: "Umanizzazione del 5G per spingerne l'adozione e stoppare le fake news" - CorCom

#TELCO4ITALY

De Sio, Zte: “Umanizzazione del 5G per spingerne l’adozione e stoppare le fake news”

Il Chief Institutional and Communication Officer: “Presto sul mercato un’innovativa soluzione che coniuga l’innovazione cinese con il made in Italy”

14 Mag 2021

Patrizia Licata

giornalista

Le telecomunicazioni sono un’importante leva di sviluppo per l’Italia e l’Europa e Zte è impegnata nel nostro Paese per contribuire al successo delle implementazioni delle nuove reti 5G e alla creazione dei casi d’uso più innovativi. Lo ha affermato Alessio De Sio, Chief Institutional and Communication Officer, Zte Italia, ricordando che il vendor asiatico ha complessivamente investito 1,5 miliardi di euro nel nostro Paese e “ha visto premiati i suoi sforzi in R&D anche con segnali positivi sui risultati finanziari di un anno difficile come il 2020”.

Zte nel 2020 ha infatti aumentato il market share a livello globale, ma continua a puntare sul nostro Paese: “Il nostro obiettivo è crescere in Italia e in Europa”, ha dichiarato De Sio. “Vogliamo anche contribuire al dibattito sul 5G, al confronto tra operatori, vendor, politica e istituzioni. Se qualcosa è mancato sul 5G è un processo di umanizzazione. In Italia si sono diffuse troppe fake news, troppe paure nelle pubbliche amministrazioni a concedere le autorizzazioni. Occore spiegare il 5G con una campagna di informazione complessiva”, ha sottolineato il top manger.

La Corea del Sud è stata un esempio virtuoso, ha ricordato De Sio. Cinque anni fa il Paese asiatico ha realizzato una vasta campagna di informazione sul 5G spiegando in termini semplici e efficaci che cosa è e quali effetti positivi ha sullo sviluppo dell’economia e sulla vita delle persone. “In Italia manca questa informazione massiva e le persone non sanno che cosa fare col 5G. Qui non si tratta solo di scaricare un film sul telefonino, ma di migliorare la qualità della vita”, ha ribadito De Sio.

Su questo Zte in Italia sta dando il suo contributo con il centro di ricerca de L’Aquila, Zirc, realizzato in collaborazione con l’Università: si testano i casi d’uso concreti, come la segnalazione dei terremoti prima che le scosse giungano dall’epicentro al centro abitato.

“Zte in Italia vuole vincere la sfida di creare prodotti, servizi e attività partendo dall’Italia. Anzi, in futuro presenteremo un prodotto innovativo pensato e realizzato in Italia che fonde tecnologia cinese e innovazione e intelligenza italiana”. Il Zirc de L’Aquila “è un centro d’avanguardia dove collaboriamo con l’Università e le imprese e sviluppiamo innovazioni che fanno emergere la qualità dell’Italia unendo tecnologia cinese e capacità di innovazione italiana. Vogliamo far comprendere che è il 5G che fa entrare l’Italia nell’era della modernità”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

A
alessio de sio

Aziende

Z
zte

Approfondimenti

#
#telco4italy
5
5g
T
telco per l'italia 2021

Articolo 1 di 5