Deutsche Telekom in volata: al rialzo l'outlook - CorCom

LA TRIMESTRALE

Deutsche Telekom in volata: al rialzo l’outlook

Stimati per fine anno un miliardo in più di Ebitda rettificato e 500 milioni di free cash flow rispetto alle precedenti previsioni. Le attività in Europa e Nord America trainano i ricavi: +31,9% a 26,4 miliardi. L’Ebitda cresce del 49,6% a 9,7 miliardi

12 Nov 2020

Domenico Aliperto

A differenza di altre telco europee, Deutsche Telekom ha migliorato l’outlook annuale dopo aver registrato ottimi risultati nel terzo trimestre. La società ha infatti dichiarato di aspettarsi un miliardo di euro in più di Ebitda rettificato e 500 milioni di euro di free cash flow rispetto alle sue precedenti previsioni per il 2020. Il merito, comunica la società, e della forte performance negli Stati Uniti e del miglioramento dei risultati in Europa.

I risultati del trimestre nel dettaglio

Più nello specifico, nel terzo trimestre i ricavi sono aumentati del 31,9% a 26,4 miliardi di euro e l’Ebitda rettificato è cresciuto del 49,6% a 9,7 miliardi. In termini organici, tenendo conto dell’acquisizione di Sprint negli Stati Uniti, i ricavi sono aumentati del 2% e l’Ebitda rettificato è aumentato del 10%.

La nuova previsione per il 2020 prevede un Ebitda rettificato di almeno 35 miliardi di euro e un free cash flow di almeno 6 miliardi di euro. Nei primi nove mesi dell’anno le le previsioni ruotavano intorno a cifre rispettivamente di 26,1 miliardi di euro e 5,3 miliardi di euro.

WHITEPAPER
4G e 5G: reti efficaci per una connessione affidabile e sicura
Networking
Telco

L’operatore ha chiuso settembre con un indebitamento netto di 124,5 miliardi di euro, in crescita del 58,0% su base annua. Gli investimenti in contanti nei primi nove mesi del 2020 hanno raggiunto i 12,9 miliardi di euro, in aumento del 14,9% su base annua. La società ha confermato i suoi piani per un dividendo invariato di 60 centesimi per azione per il 2020.

“Deutsche Telekom sta mostrando i suoi punti di forza”, ha affermato in una nota il Ceo Tim Höttges. “Stiamo migliorando la nostra guidance grazie al rafforzamento delle attività su entrambe le sponde dell’Atlantico. E siamo in grado di farlo nonostante gli effetti della pandemia si facciano sentire in alcune aree”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5