Digital360 Awards, ecco i vincitori dell'edizione 2020 - CorCom

IL CONTEST

Digital360 Awards, ecco i vincitori dell’edizione 2020

Premiati i migliori 8 progetti in Italia. Il ceo Balocco: “Esempi di successo di trasformazione, capaci di generare innovazione negli ambiti di riferimento”. Tutti i dettagli delle iniziative sul podio

21 Dic 2020

Hevolus nella categoria Crm/Soluzioni per Marketing e Vendite/Realtà aumentata con il progetto “Augmented Store at Home;” Digital Technologies nelle Soluzioni B2b e di eSupply Chain con il progetto “L’intelligenza Artificiale si sposa con la fatturazione elettronica europea”; Injenia nel Machine Learning e Intelligenza Artificiale con il progetto “HERAtech Il machine learning per migliorare la rete idrica”; Tim nel Mobile Business, Big Data Analytics, IoT con il progetto “IoT per l’agricoltura di precisione (Smart Farm)”; Unimatica nello Smart Working e Collaboration con il progetto “Unismart”; NetApp nelle Soluzioni infrastrutturali con il progetto “Data Driven Datacenter per Aruba Enterprise”; Cyber Guru nella Cybersecurity con il progetto “Cyber Guru Enterprise – Cyber Security Awareness”. E poi Wiit, a cui è andato il premio speciale assegnato da CioSummIT per il progetto “Intelligent Security Awareness”, e ancora Hevolus, che ha ottenuto anche il riconoscimento per il miglior progetto di Digital Transformation.

Sono questi i vincitori della quinta edizione dei Digital360 Awards, il contest con cui DIigital360 promuove la cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità in ambito digitale in Italia, assegnati da una Giuria di oltre 150 Cio delle più importanti organizzazioni italiane, secondo criteri di originalità, innovazione, rilevanza dei benefici apportati e replicabilità. La Giuria ha selezionato i 41 finalisti che hanno avuto l’opportunità di presentare i loro progetti attraverso pitch online, per il voto finale che ha permesso di individuare i 7 migliori progetti di categoria tecnologica e i 2 premi speciali.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il CioSumm.IT, ha l’obiettivo di creare un’occasione di confronto e condivisione dei migliori progetti di trasformazione digitale e nel corso dell’anno. A seguito dell’emergenza sanitaria, il format è stato trasformato in una versione totalmente digitale ricca di occasioni di confronto, con 6 eventi digitali dedicati alla community dei Cio con mediamente 80 partecipanti, in cui sono intervenuti numerosi ospiti, come l’astronauta Paolo Nespoli, il matematico Pierluigi Odifreddi, il ricercatore Giovanni Valbusa e l’atleta Manuela Di Centa, che hanno offerto una “vista laterale” sull’innovazione, il cambiamento e le relazioni.

Nel corso degli eventi è stata presentata una survey sull’impatto dell’emergenza sulle aziende e sono stati realizzati instant poll sull’eredità del 2020; sono stati organizzati momenti di “project sharing” per la condivisione e l’approfondimento dei progetti presentati e di “Digital Panel Discussion” con il confronto diretto tra CIO e Tech Company, fino alla festa finale di premiazione con oltre 200 partecipanti tra CIO e Tech Company.

“In un momento in cui tutti hanno compreso l’importanza del digitale come propulsore del cambiamento e dello sviluppo, oltre che come strumento imprescindibile per la gestione dell’emergenza, i progetti premiati ai Digital360 Awards 2020 rappresentano esempi di successo di trasformazione digitale, capaci di generare innovazione negli ambiti di riferimento – spiega Raffaello Balocco, ceo Digital360 –. La quinta edizione dei Digital360 Awards, completamente digitale, ha promosso e condiviso tra imprese, fornitori, startup e istituzioni le migliori esperienze di digitalizzazione. Un format che ha messo in contatto le realtà più innovative del panorama italiano direttamente con i Cio, il profilo chiave nelle imprese per tutti i processi di innovazione, per dare voce all’evoluzione digitale in corso nel nostro Paese, attraverso il coinvolgimento e l’integrazione dei diversi attori dell’ecosistema”.

I progetti vincitori

Categoria Crm/Soluzioni per Marketing e Vendite/Realtà aumentata e Premio Digital Transformation. “Augmented Store at Home” è la piattaforma sviluppata da Hevolus per Natuzzi che consente la creazione e la visualizzazione interattiva di store virtuali. Utilizzando i dispositivi mobili più comuni, il cliente può entrare nello store, vivere un tour immersivo in realtà aumentata, esplorare e osservare i prodotti, ma anche interagire con l’assistente di vendita il cui consiglio per certi acquisti in particolare è fondamentale.
Categoria Soluzioni B2b e di eSupply Chain. Il progetto “L’intelligenza Artificiale si sposa con la fatturazione elettronica europea” di Digital Technologies è stato implementato presso una grande multinazionale del settore Automotive con diverse società dislocate in differenti paesi. L’esigenza nasce dalla volontà di strutturare i processi di fatturazione grazie alla creazione di una funzione di Global Business Service, adeguandoli agli standard normativi della fatturazione elettronica europea. La soluzione nasce per rispondere sia alle esigenze del ciclo attivo sia a quelle del ciclo passivo.

Categoria Machine Learning e Intelligenza Artificiale. Il progetto “HERAtech Il machine learning per migliorare la rete idrica” di Injenia è stato realizzato per il Gruppo Hera per contenere il drenaggio di risorse ed energie di innumerevoli allarmi non pertinenti, ovvero evitare ore di lavoro da parte di squadre operative chiamate a verificare ipotetici scenari che non necessitassero di un intervento immediato. È stata implementata una piattaforma di streaming analytics per l’elaborazione di dati in real time adottando un modello ML attraverso l’apprendimento supervisionato.

Categoria Mobile Business, Big Data Analytics, IoT. “IoT per l’agricoltura di precisione (Smart Farm)” è il progetto di Tim nato dalla necessità di utilizzare sistemi più accurati per la misurazione di variabili climatiche relative al ciclo di vita del prodotto, dalla fioritura alla raccolta. La soluzione consente: monitoraggio pervasivo e puntuale dei parametri ambientali e vegetali tramite 4G, Nb-IoT e SIM M2M; registrazione serie storiche e creazione modelli predittivi locali e condivisibili con soggetti esterni; modularità di dispositivi, sensori e algoritmi impiegati nell’analisi; integrabilità con fonti dati esterne.

Categoria Smart Working e Collaboration. Il progetto “UniSmart” di Unimatica è un’applicazione auto-consistente nata dall’esigenza di uno studio commercialista di interagire con i propri clienti permettendo loro di finalizzare le pratiche amministrative da remoto, il progetto consente di condividere una “scrivania virtuale” per la collaborazione a distanza direttamente da browser e senza dover installare applicazioni sui propri dispositivi. La soluzione implementa tutte le declinazioni di firma elettronica attualmente ammesse dalla normativa e consente la conservazione a norma dei documenti.

Categoria Soluzioni infrastrutturali. “Data Driven Datacenter per Aruba Enterprise” realizzato da NetApp ha riguardato 3 aree progettuali: ambiente di Posta e PEC 2.0, Dedicated Private Cloud, servizio di Hosting. Per rispondere alle diverse esigenze, Aruba Enterprise ha allestito un laboratorio dedicato dove vengono testate le migliori tecnologie disponibili. Sul fronte della gestione dei dati, la divisione ha ingegnerizzato delle isole infrastrutturali basate sulle soluzioni NetApp All Flash FAS A700 Storage in configurazione MetroCluster o con replica asincrona a seconda del servizio.

Categoria Cybersecurity. “Cyber Guru Enterprise – Cyber Security Awareness” è il progetto di Cyber Guru per supportare Ministero del Lavoro nell’erogazione di una formazione “smart”, in grado di fornire agli utenti il giusto grado di consapevolezza rispetto ai rischi cyber. Obiettivo: trasformare l’anello debole del sistema di protezione, nella prima linea di difesa contro il cybercrime. Il progetto è stato implementato in un tempo molto breve, con una procedura di onboarding di 2 settimane e per implementarlo è stata utilizzata la piattaforma Cyber Guru Enterprise, specializzata nella Cyber Security Awareness.

Premio CioSummIT. “Intelligent Security Awareness” è la soluzione tecnologica che Wiit ha implementato in una banca online italiana ed è la sintesi di tre componenti: il primo (Skills), dedicato allo sviluppo delle competenze, utilizza tecnologie di cybersecurity internazionali che rendono la soluzione intelligente; il secondo (Knowledge) sfrutta l’approccio didattico, user friendly e l’UI design americano per accedere online ai moduli security; il terzo, (Kpi control) permette il controllo e la misurazione dei Kpi nel corso della formazione per intervenire con attività mirate al rafforzamento delle competenze.
@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

R
raffaello balocco

Aziende

D
Digital360

Approfondimenti

D
Digital360 awards