Edge Cloud, Gsma battezza il primo trial sui servizi di nuova generazione - CorCom

L'INIZIATIVA

Edge Cloud, Gsma battezza il primo trial sui servizi di nuova generazione

Il progetto, che vede in campo Telefonica, DT e Tim, sperimenterà applicazioni di mixed reality e videoconferencing olografica. Nasce il Cloud Edge Forum: gli operatori puntano su soluzioni globali

30 Giu 2021

Patrizia Licata

giornalista

Gli operatori di rete puntano sul binomio 5G ed edge per i servizi di nuova generazione a valore aggiunto: lo dimostrano i nuovi annunci dell’associazione di settore, la Gsma, che ha pubblicato i dettagli sui primi trial che saranno condotti dalle società di telecomunicazione internazionali usando la sua piattaforma Operator Telco Edge.

All’interno della Telco Edge Cloud (Tec) Trail Initiative il primo progetto vede protagonista Telefónica in partnership con Deutsche Telekom e Tim: le tre telco collaboreranno con DoubleMe, sviluppatore di Twinworld, un portale di realtà mista olografica che offre esperienze altamente immersive. Il funzionamento di questo portale dipende dal 5G, che garantisce accesso quasi real time e altissimo throughput dei dati.

Realtà estesa nei trial sull’Edge Cloud

Nel concreto, Telefonica sperimenterà un’applicazione di videoconferenza olografica insieme a Deutsche Telekom, DoubleMe, MobiledgeX e Tim in cui verranno testate non solo le prestazioni dell’applicazione edge ma anche funzionalità di rete come smart edge discovery, roaming e interconnessione.

WHITEPAPER
Cloud migration: una guida per un passaggio di successo
Cloud
Cloud storage

La Gsma ha annunciato anche un secondo trial, guidato dalla telco coreana Kddi in partnership con Deutsche Telekom, MobiledgeX, Sturfee e Mawari, che riguarda la realizzazione di una nuova piattaforma che unisce il Visual positioning service (Vps), tecnologia di riconoscimento spaziale, e la tecnologia per lo streaming di contenuti Extended reality (Xr).

Fondamentali le soluzioni open source

La Telco Edge Operator Platform è una piattaforma di sviluppo che incorpora l’edge computing by design: come spiega la Gsma “ottimizza il potere dell’edge computing, assicurando che le applicazioni di prossima generazione possano beneficiare della bassissima latenza e dell’ampia larghezza di banda del 5G”. Questo sosterrà il rapido sviluppo e commercializzazione di servizi altamente innovativi e di funzionalità di rete avanzate.

La Gsma ha pubblicato un documento con i dettagli dei requisiti per la piattaforma, frutto della collaborazione con altri enti che definiscono gli standard. L’obiettivo è ancora una volta quello di garantire l’interoperabilità puntando su soluzioni open source che “sono fondamentali per preservare un progresso coerente” e un livello di servizio omogeneo.

Telco “in pole position su cloud e edge”

Gli operatori di rete mobile sono in pole position per fornire funzionalità cloud e edge computing avanzate tramite le loro infrastrutture di rete locali, che beneficiano enormemente della maggiore capacità e ridotta latenza”, è il commento di Alex Sinclair, Cto della Gsma. “I consumatori e le imprese sono sempre più esigenti sulle applicazioni d’uso e rendono essenziale per i fornitori di servizi offrire applicazioni vicine all’utente finale all’edge della rete. Grazie al documento della Gsma Operator Platform Specification, il Telco Edge Cloud darà agli sviluppatori e agli aggregatori enterprise un modo coerente per raggiungere clienti sempre più connessi”.

Tim è entrata fin da subito, lo scorso anno, nella squadra di operatori internazionali che si sono uniti per sviluppare una piattaforma interoperabile che ha l’obiettivo di allargare e rendere sempre più facilmente disponibili le funzionalità di edge computing. La piattaforma è stata sviluppata nel corso del 2020 dalla società italiana insieme a China Unicom, Deutsche Telekom, Ee, Kddi, Orange, Singtel, Sk Telecom, Telefonica, con il supporto della Gsma e il nome di Telco Edge Cloud. Renderà le risorse e le capacità degli operatori locali, quali latenza, elaborazione e archiviazione ,disponibili per gli sviluppatori di applicazioni e i fornitori di software, consentendo loro di soddisfare le esigenze dei clienti aziendali.

Gli operatori hanno deciso di lavorare insieme per sviluppare un framework architetturale Edge Compute, mentre Gsma ha lanciato l’iniziativa Operator Platform Project per supportare il piano a livello strategico. Inizialmente, la piattaforma verrà distribuita sui principali mercati europei per essere poi progressivamente estesa ad altri operatori e aree geografiche fino a raggiungere la copertura globale.

Telco Edge Cloud punta a essere un ambiente aperto e inclusivo, in grado di fornire meccanismi di protezione dei dati e sovranità digitale adeguati.

Verso un Telco Edge Cloud “globale”

La Gsma ha anche dato il via al nuovo forum Telco Edge Cloud (Tec), che ha l’obiettivo di accelerare l’adozione dei servizi basati sull’edge computing e collaborare con altri organismi per la definizione di standard che assicurino l’interoperabilità.

Il Forum è stato creato per supportare gli sviluppi dell’edge cloud creando uno spazio in cui i protagonisti della “edge community” possono condividere, sviluppare e far avanzare l’adozione di soluzioni di edge cloud interoperabili.

Il gruppo cercherà anche di individuare e superare le barriere allo sviluppo e all’implementazione di servizi di edge cloud e intende promuovere l’interconnessione su tutte le piattaforme per creare reti e servizi Tec globali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

G
GSMA
T
tim

Approfondimenti

C
Cloud
E
edge computing

Articolo 1 di 3