Enel-Metroweb, il cerchio si stringe - CorCom

LA TRATTATIVA

Enel-Metroweb, il cerchio si stringe

La trattativa in esclusiva è al rush finale. C’è la volontà di chiudere la partita con il via libera di tutti i soci all’integrazione fra Open Fiber e la fiber company. Poi la palla passerà al Cda di Enel

04 Lug 2016

Mila Fiordalisi

Quindici giorni in più per trattare sul “dossier” Metroweb. Enel ha fissato al 20 luglio la nuova deadline (la precedente scadenza era il 3 luglio) relativa al periodo di negoziazione in corso con i soci di Metroweb Italia – F2i Sgr e Cdp Equity/FSI Investimenti – per l’eventuale integrazione tra la controllata Enel Open Fiber e la stessa Metroweb.

Il cerchio sull’operazione si va dunque stringendo. E resta forte la volontà da parte di tutti gli attori in campo di portarla a compimento anche in vista delle imminenti gare sulle aree bianche nell’ambito(il primo bando è stato pubblicato in Gazzetta) del piano Bul, che ha fra l’altro ottenuto nei giorni scorsi l’ok definitivo da parte della Commissione europea.

In dettaglio, la trattativa in esclusiva riguarda “l’effettuazione di un’attività di due diligence usuale per questo tipo di operazioni e le parti negozieranno la struttura dell’eventuale integrazione assumendo una valorizzazione dell’enterprise value di Metroweb pari a 814 milioni di euro“. L’operazione resta subordinata all’approvazione da parte del cda di Enel previo motivato parere non vincolante del Comitato parti correlate: in base alla disciplina Consob di riferimento e all’apposita procedura attuativa adottata in ambito aziendale, l’integrazione in questione si qualifica infatti quale operazione di “minore rilevanza” con parti correlate.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
banda larga enel
C
contatori banda larga enel