Eolo nel mirino dei fondi, obiettivo il 100% del capitale - CorCom

LE INDISCREZIONI

Eolo nel mirino dei fondi, obiettivo il 100% del capitale

Interessati all’operazione di riassetto azionario di gennaio ci sarebbero operatori di private equity del calibro, tra gli altri, di Kkr, Ardian e Marguerite

26 Nov 2020

F. Me

I fondi puntano al 100% di Eolo. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore a gennaio è pronto a partire un riassetto azionario dell’operatore Fwa.

Attualmente azionista di maggioranza di Eolo è il veicolo Cometa mentre il restante 49% è nelle mani del private equity Searchlight Capital. Nei mesi scorsi il fondo ha avviato attività esplorative – scrive il Sole – per cedere le quote di minoranza in vista della scadenza del periodo di lock up di tre anni.

Ma la situazione di potrebbe evolvere con l’entrata in partita di altri operatori di private che punterebbero al 100% del gruppo, valutato intorno al miliardo di euro.

Tra gli operatori interessati all’operazione ci sarebbero – tra gli altri – Ardian, Kkr, Marguerite, Macquaire ma anche telco del calibro di Vodafone e Fastweb.

I conti di Eolo

Nel primo semestre dell’anno fiscale 2020/2021 (periodo 1 aprile 2020 – 30 settembre 2020), Eolo ha fatto registrare ancora una volta una crescita a doppia cifra trimestre su trimestre, con un significativo progresso di tutti i principali indicatori economici.

I ricavi del primo semestre, in particolare, sono stati pari a 91,5 milioni di euro, il 23% in più rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente. Un risultato che è frutto della crescente copertura e penetrazione nelle zone caratterizzate dal cosiddetto “Digital Speed Divide”.

Sensibile anche l’incremento nella marginalità: l’Ebitda ha raggiunto i 47,3 milioni di euro (+39% rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio scorso), mentre l’Ebitda margin è cresciuto al 51,7% (in crescita rispetto al 45.7% del primo semestre dello scorso anno).
Queste performance si inquadrano in un periodo di particolare entusiasmo per Eolo: il semestre ha infatti visto l’avvio di un piano straordinario di investimenti per ulteriori 150 milioni di euro, finalizzato ad accelerare il processo di abbattimento del Digital Speed Divide nei piccoli comuni italiani a seguito della pandemia di Covid-19. Eolo mira così ad estendere la rete unica FWA agli ultimi 1200 piccoli comuni ancora non coperti dalla connettività ultrabroadband, localizzati principalmente nel Sud Italia.

Ad oggi la rete Fwa di Eolo copre 6.327 comuni, offre connessione fino a 100 Mb/s per gli utenti domestici e 1 Gb/s per le imprese.
In soli tre anni, la base clienti è praticamente raddoppiata e oggi le linee di abbonamento sono oltre 500mila: un risultato che si deve alla sempre maggiore disponibilità di accesso alla rete e la crescente penetrazione di servizi ad alte prestazioni. Questa progressione si riflette anche nella market share (accessi rete fissa FWA) in crescita del 3,2% negli ultimi dodici mesi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
Eolo

Articolo 1 di 5