Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA FIRMA

GO Internet, intesa con Open Fiber per l’accesso wholesale ultrabroadband

La società guidata da Colaiacovo sfrutterà la rete della società di Enel e Cdp per offrire i propri servizi ad alta velocità. A Perugia già operative le connessioni fino a 1 Gigabit per secondo

21 Dic 2016

Andrea Frollà

“Un passo molto importante che permetterà alla società di competere con i più importanti player del mercato delle telecomunicazioni, potendo contare su un’offerta di servizi altamente performante, conveniente per i cittadini e differenziata in base al target e alle fasce di mercato”. Giuseppe Colaiacovo, presidente di GO Internet, commenta così l’accordo definitivo sottoscritto dalla compagnia italiana con Open fiber (OF), già Enel open fiber società e ora partecipata dal Gruppo Cdp ed Enel, che segue l’intesa preliminare stretta a fine luglio. Il deal, della durata di 15 anni con facoltà di rinnovo, stabilisce i termini e le condizioni per la fornitura da parte di OF a GO Internet di accessi di connessione a banda ultralarga in modalità Ftth (Fiber to the home).

L’accordo cita espressamente l’impegno di Open fiber nella realizzazione di un’infrastruttura di rete capillare in fibra ottica con tecnologia Ftth, con una copertura pari ad almeno l’80% delle unità immobiliari di ciascuno dei comuni selezionati per il progetto, e prevede la fornitura a GO internet dell’accesso wholesale alla stessa rete. La società guidata da Colaiacovo svilupperà un piano di promozione e attivazione dei propri servizi sulla rete OF presso i clienti finali, sia attuali che potenziali.

Il punto di partenza dell’asse sarà il Comune di Perugia, primo in Italia a rendere disponibile il servizio Ftth di Open Fiber, anche se naturalmente i due soggetti potranno estendere la propria collaborazione commerciale anche in diversi altri territori. “A Perugia da metà dicembre – spiega il chief operating officer di Go Internet, Flavio Ubaldi – siamo già operativi con i servizi di connessione fino a 1 Gigabit al secondo.”

L’accordo definitivo con Open Fiber, aggiunge Colaiacovo, “rappresenta un’opportunità di crescita significativa per la nostra società – aggiunge Colaiacovo -. Il piano di espansione previsto permetterà infatti a GO internet di estendere il proprio operato in gran parte del territorio nazionale e di contribuire all’innovazione del nostro Paese e al superamento del divario digitale che lo penalizza da tempo”. Notizia di ieri è invece il perfezionamento dell’acquisizione di Metroweb da parte di Open Fiber, con un’operazione dal valore complessivo di circa 714 milioni di euro.

Articolo 1 di 2