Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA GARA

I call center della Regione Lazio a GPI

La società si è aggiudicata l’appalto da 71 milioni che comprende anche gli sportelli di 13 aziende sanitarie e ospedaliere. Il presidente e Ad, Fausto Manzana: “Rafforziamo la nostra presenza nel mercato dei servizi amministrativi per la Sanità”

25 Lug 2018

F. Me

I call center del Lazio a GPI. La società si è aggiudicata l’appalto per la fornitura di software e servizi per la gestione della customer care dell’intera Regione Lazio e degli sportelli di 13 aziende sanitarie e ospedaliere.

Il valore complessivo a base d’asta è di circa 71 milioni . La durata del contratto è di 36 mesi, 24 contrattuali e 12 opzionali di rinnovo.

“L’aggiudicazione di questa gara rafforza la nostra presenza nel mercato dei servizi amministrativi per la Sanità – dice  Fausto Manzana , presidente e Ad del Gruppo GPI – Al bacino di utenza che già oggi usufruisce dei nostri servizi, parliamo di oltre 23 milioni di cittadini italiani, oggi si aggiungono altri 6 milioni di utenti. Le competenze che il Gruppo ha maturato sul campo negli anni trovano un altro significativo riconoscimento”.

La gara prevede la prestazione di servizi specialistici di varia natura: l’approntamento di adeguate infrastrutture logistiche e tecnologiche, la fornitura di prodotti Software per la piena e corretta esecuzione dell’appalto, il coordinamento tecnico e organizzativo dei servizi di call center, la gestione dei servizi di back office e front office degli sportelli delle aziende sanitarie. A corredo i relativi servizi di assistenza e manutenzione.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
call center
G
gpi
R
regione lazio

Articolo 1 di 5