LA NOMINA

Italtel, Benedetto Di Salvo nuovo amministratore delegato: “Torneremo a crescere”

L’ex top manager di Sirti succede di Stefano Pileri alla guida dell’azienda. Claudio Calabi confermato nel ruolo di Presidente. Via alla fase di rilancio

01 Apr 2022

L. O.

Benedetto Di Salvo

Il Consiglio di amministrazione di Italtel nomina Benedetto di Salvo quale nuovo amministratore delegato, confermando Claudio Calabi come presidente. “L’ingresso di un manager di solida esperienza nel settore delle Tlc e dell’IT – si legge in una nota della società – unitamente alla nuova compagine azionaria – Psc, il fondo Clessidra Capital Credit e il Gruppo Tim – segnano per Italtel il superamento di una fase complessa che si è protratta fino alla fine del 2021″. Umberto Pesce assume la carica di vice presidente.

La composizione di Italtel

Italtel, multinazionale dell’Ict, che progetta e realizza soluzioni e servizi per la trasformazione digitale, ha oggi un capitale sociale detenuto per il 54% dal Gruppo Psc, il 28% dal fondo Clessidra Capital Credit e il 18% dal Gruppo Tim. L’operazione su Italtel condotta dai tre azionisti comporta un aumento di capitale di 56,3 milioni di euro, di cui circa 48 milioni di euro per cassa.  

INFOGRAFICA
I Trend 2022 per l’UC&C: come rendere smart la comunicazione aziendale
Cloud
Intelligenza Artificiale

Di Salvo, già responsabile della Business Unit Digital Solutions di Sirti, ha iniziato la sua carriera nel comparto dell’aerospazio e dell’impiantistica per poi passare al mondo dell’Ict, dove ha ricoperto in 30 anni ruoli globali con alcune delle principali multinazionali del settore quali Nokia, Alcatel-Lucent, Huawei, Ericsson.

La mission di Di Salvo

“Sono onorato dell’opportunità di guidare Italtel, un’eccellenza italiana che ho sempre ammirato per la storia, le forti competenze tecnologiche ed il Dna rivolto all’innovazione – dice Di Salvo -. Intendiamo accelerare un processo di trasformazione per ritornare a crescere in maniera sostenibile. Amplieremo la nostra presenza nei settori delle imprese pubbliche e private, facendo leva su competenze diversificate e soluzioni proprietarie in ambito cloud, cyber, networking, multimedia, IoT, 5G, automation. Continueremo ad essere focalizzati sui TelCo provider supportando i loro piani di evoluzione dei servizi e delle reti core, trasporto e accesso Ubb (Ftth e 5G). Ci focalizzeremo sui mercati esteri che hanno maggiori potenzialità”.

La nuova strategia di Italtel

Di Salvo subentra a Stefano Pileri che lascia l’incarico assunto nel 2010 e che ha guidato il percorso industriale di Italtel, scrive l’azienda, “in un periodo estremamente complesso”.

“L’operazione su Italtel – dice Roberto Loiola, ad di Psc – è un tassello significativo per la nostra strategia, che prevede di trasformare il gruppo investendo su mercati in crescita in Italia e all’estero, e razionalizzando la struttura complessiva. Crediamo che Italtel ed il suo business nell’Ict siano centrali nella strategia del gruppo. Sono contento che Benedetto di Salvo abbia accettato questa sfida e penso che con la sua lunga esperienza manageriale sia la persona giusta per guidare Italtel in questa nuova fase. A Stefano Pileri va il nostro ringraziamento per essere stato alla guida di Italtel in questi anni; un sentito grazie anche al Presidente Claudio Calabi, al Chief Restructuring Officer Andrea Severini e al Legal Counsel di PSC Giuseppe Pirozzi per aver saputo gestire un’operazione altamente complessa”, conclude Loiola.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3