Kpn esce dall'impasse: Joost Farwerck è il nuovo ceo - CorCom

LA NOMINA

Kpn esce dall’impasse: Joost Farwerck è il nuovo ceo

Dopo aver ritirato la candidatura di Dominique Leroy, finita sotto inchiesta, la telco olandese ha scelto in tempi record il nuovo numero uno. Un veterano dell’azienda che rimarca l’impegno sulla banda ultralarga e sull’innovazione

01 Ott 2019

Patrizia Licata

giornalista

L’operatore telefonico olandese Kpn ha nominato Joost Farwerck come nuovo ceo, un giorno dopo aver ritirato la candidatura di Dominique Leroy, la ex ceo della telco belga Proximus inizialmente scelta dal Cda  per assumere il ruolo di amministratore delegato. La Leroy è stata tuttavia coinvolta in un’inchiesta delle autorità del Belgio per la vendita di titoli Proximus per un valore di 285.000 euro effettuata ad agosto, un mese prima della conferma dell’incarico alla guida di Kpn. Il supervisory board del gruppo telefonico olandese ha di conseguenza rinunciato alla nomina e scelto al suo posto Farwerck.

Un professionista delle telecomunicazioni

Il top manager è un veterano di Kpn: 54 anni, ha ricoperto il ruolo di chief operating officer dal 2014 e siede nel board of management dal 2013, dove ha servito anche come presidente su base temporanea dopo l’uscita di Maximo Ibarra, che si è dimesso da ceo di Kpn per diventare l’amministratore delegato di Sky Italia. Ibarra è rimasto in Kpn fino al 30 settembre per assicurare un passaggio di consegne fluido ed è da oggi ufficialmente il numero uno di Sky Italia.

WEBINAR
14 Dicembre 2021 - 11:00
Telco per l'Italia: come accelerare la trasformazione. Le opportunità di PNRR e Cloud
Telco

Il presidente del supervisory board Duco Sickinghe ha definito Farwerck “un professionista delle telecomunicazioni di grande esperienza” che conosce molto bene l’azienda e l’ambiente in cui opera e ha detto che l’azienda telefonica ha voluto dotarsi di una squadra manageriale di talento capace di centrare gli obiettivi della strategia 2019-2021.

Farwerck si è detto felice di assumere la guida di un’azienda il cui obiettivo è portare Internet ultra-veloce a cittadini e aziende nei Paesi Bassi. “Kpn ha una strategia concreta per avere successo sul competitivo mercato olandese. Il mio focus primario sarà assicurare il raggiungimento dei risultati e capire come possiamo accelerare ancor di più sull’execution per ottenere crescita organica sostenibile”.

Nuove nomine per rafforzare l’execution

Kpn ha anche nominato il nuovo chief financial officer: si tratta di Chris Figee, 47 anni, attualmente cfo di ASR Netherlands e che prenderà il posto del dimissionario Jan Kees de Jager.

L’azienda telefonica ha inoltre annunciato un ampliamento del board of management per includere aree strategiche delle proprie attività: la tecnologia e le persone. Per questo il supervisory board ha nominato come nuovi componenti del board of management dal 1 dicembre i seguenti manager: Jean-Pascal Van Overbeke, Chief consumer market; Marieke Snoep, Chief business market; Babak Fouladi, Chief technology and digital officer; e Hilde Garssen, Chief people officer.

Sickinghe ha sottolineato che questo rafforzamento della governance assicurerà l’efficace esecuzione delle strategie, la crescita del business e la qualità dell’offerta e rappresenta un riconoscimento dell’importanza delle tecnologie e del fattore umano nel raggiungimento degli obiettivi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
maximo ibarra

Aziende

K
Kpn