TECNOLOGIE

Potenziare il segnale mobile sulle linee ferroviarie con il Virtual Drive Test

WindTre sceglie le soluzioni di Ntt Data e Radcom per portare a livello virtuale il monitoraggio della qualità del servizio e abbattere le emissioni. Il Vdt è offerto in modalità software as a service su piattaforma cloud. Ecco come funziona

Pubblicato il 08 Feb 2024

Patrizia Licata

reti veloci 4

Per gli operatori mobili la differenza sul mercato si gioca anche sulla qualità del segnale. In questo ambito WindTre, oggi un operatore multiservizio che offre connessioni, energia e prodotti assicurativi, ha introdotto, con Radcom e Ntt Data Italia, il Virtual drive test per il monitoraggio della qualità del servizio mobile all’utente lungo le linee ferroviarie e le strade italiane, una soluzione che permette maggiore efficienza e sostenibilità. WindTre ha adottato la tecnologia Radcom Virtual drive test in cloud e si avvale dei servizi specializzati di Ntt Data Italia per valutare e ottimizzare la propria rete di accesso radio (Ran).

Attraverso l’utilizzo del Virtual drive test, WindTre analizza la qualità dei servizi di rete mobile lungo le tratte stradali e ferroviarie, ottenendo una riduzione di tempi e costi, un abbattimento delle emissioni di CO2 nell’ambiente e il potenziamento dell’esperienza mobile dei propri clienti.

Come si ottimizza la rete mobile col Virtual drive test

Il Virtual drive test (Vdt) di Radcom è offerto come software-as-a-service (SaaS) su piattaforme cloud. La tecnologia utilizza – nel rispetto dei requisiti di riservatezza e sicurezza – dati reali di traffico della rete, riducendo la necessità di avere squadre che si muovono sul territorio per effettuare le misurazioni e rendendo possibile identificare su vasta scala le priorità degli interventi di ingegneria per il miglioramento del servizio finale.

WHITEPAPER
Implementare un sistema di Customer Communications Management davvero efficace in 5 step
Martech

Grazie al servizio di virtual drive test, Ntt Data ha analizzato i dati rilevati nell’arco di 14 giorni, su 143.471 km di rete stradale e ferroviaria, includendo oltre 600 milioni di connessioni dati e oltre 9 milioni di chiamate telefoniche per un totale di 135.258 ore di traffico voce e dati (assumendo 3 chiamate simultanee, della durata di 61 secondi con un intervallo tra le chiamate di 10 secondi), rispetto alle 140 ore che si sarebbero potute effettuare con un drive test tradizionale nello stesso arco di tempo (assumendo 10 ore di drive test al giorno, compresi i fine settimana). Con questa tecnologia aumenta significativamente il volume dei dati che può essere analizzato per identificare le opportunità di miglioramento del servizio per i clienti.

Inoltre, dal punto di vista ambientale, con il Virtual drive test è stata evitata l’emissione di circa 15 tonnellate di CO2 nell’atmosfera (supponendo per i test drive fisici l’utilizzo di auto a benzina Euro 6 con un’emissione di CO2 di 100g/km).

La customer experience è centrale nel 5G 

WindTre, si legge nella nota dell’azienda, è impegnata in un ampio rollout delle reti 5G ed è alla costante ricerca di tecnologie in grado di analizzare e migliorare la customer experience su tutto il territorio italiano. La morfologia del Paese, la complessità delle infrastrutture e delle reti di telecomunicazione rappresentano infatti una sfida per gli operatori mobili nel fornire servizi di qualità agli utenti in mobilità.

Una risposta a questa sfida è offerta dai Virtual drive test, che permettono di ottenere indicatori di customer experience, indicatori di utilizzo di tecnologia radio ed handover, Kpi di rete quali throughput, disconnessioni voce e dati e altri indicatori qualitativi, e raccomandazioni per l’ottimizzazione della rete.

“La soluzione Virtual drive test di Radcom e i servizi specialistici di Ntt Data forniscono informazioni fondamentali e dettagliate ai nostri team di lavoro, contribuendo in modo significativo al costante miglioramento dei servizi di rete mobile”, ha dichiarato Massimiliano Testa, Head of Quality and customer experience di WindTre. “Considerata l’importanza che la nostra azienda attribuisce ai livelli di qualità offerti ai clienti, apprezziamo molto la proficua collaborazione con Radcom e Ntt Data, che ha l’obiettivo di garantire un’eccellente customer experience”.

“Siamo orgogliosi di aver proposto e implementato la soluzione Radcom di Virtual drive test in WIindTre, che ha riconosciuto prima di altri la validità di questa soluzione che non solo permette di ottimizzare la rete, ma anche di ridurre significativamente le emissioni di CO2 rispetto agli approcci tradizionali”, ha affermato Andrea Fravega, Vice president Telco & media di Ntt Data Italia.

“Siamo entusiasti di lavorare con WindTre, operatore mobile leader in Italia e con Ntt Data, società di riconosciuta esperienza nell’ottimizzazione e pianificazione della rete mobile. La soluzione di Virtual drive test di Radcom fornisce una risposta concreta alla crescente attenzione ai livelli di qualità dei servizi di rete mobile e alle esigenze di contenimento dei costi che gli operatori di telecomunicazioni stanno affrontando”, ha dichiarato Omer Geva, Vp Business development di Radcom.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5