TELCO 4 ITALY

Red Hat, Pierangelo Magli: “Cloud ed edge strategici per monetizzare il 5G”

Il Telco Media & Entertainment Pre-Sales Lead South Emea: “Flessibilità, riduzione del lock-in tecnologico e risparmio energetico supportati dal modello hybrid. E dall’automazione vantaggi anche sulle risorse umane”

03 Mag 2022

Patrizia Licata

giornalista

magli red hat
Il cloud è, insieme con la costruzione delle nuove reti, il pilastro portante della digital transformation. Ma è sulla scelta del modello più adeguato che si gioca l’efficacia dell’implementazione per le imprese: “Va fatta sulla base di un’analisi delle proprie esigenze e delle caratteristiche della soluzione che si andrà a implementare”, ha sottolineato Pierangelo Magli, Telco Media & Entertainment Pre-Sales Lead South Emea di Red Hat, intervenuto a Telco per l’Italia, l’evento CorCom-Digital360.
“Alcuni degli elementi da valutare sono, per esempio, la necessità di modernizzare l’infrastruttura esistente, gli aspetti di sicurezza e l’adeguamento normativo, e se le applicazioni devono risiedere sull’edge o al centro della rete”, ha detto Magli. “Per questo la caratteristica fondamentale del cloud è, secondo Red Hat, la flessibilità e questa flessibilità è data solo dal modello ibrido, su cui, infatti, si orienta ormai la maggior parte delle imprese”.

Il cloud è strategico per le telco

Altra caratteristica chiave per Red Hat è, ovviamente, l’uso di tecnologie open source. “Siamo un’azienda che ha costruito il suo successo sull’open source, ma non siamo solo noi a riconoscerne i vantaggi. Anche la Commissione europea ne ha sottolineato il valore per dare competitività alle imprese e ha raccomandato investimenti in questo ambito. L’open source vuol dire più trasparenza, più sicurezza, un ecosistema più ampio e riduzione del lock-in tecnologico. Le tlc sono un settore strategico e non possiamo dipendere da un unico fornitore”.

Il modello del cloud ibrido offre altri vantaggi. In tema di competenze, il tipo di flessibilità e operatività tipico dell’hybrid cloud permette la portabilità degli skill a prescindere dall’infrastruttura utilizzata, ha evidenziato Magli.

Edge per la monetizzazione dei servizi 5G

Il cloud e, in particolare il cloud edge, permettono anche alle telco di abbattere i costi e monetizzare i servizi, ha proseguito Magli. “L’edge offre una grande opportunità di monetizzare il 5G soprattuto nell’offerta alle imprese. Non esiste di fatto un verticale che non sia modernizzabile con casi d’uso edge”, ha affermato il manager di Red Hat. “Su questo terreno siamo molto attivi e stiamo collaborando con diverse telco in Italia”.

L’hybrid cloud aiuta anche a realizzare risparmi energetici grazie alla flessibilità nella scelta dell’hardware. “Sulla condivisione degli investimenti edge c’è l’opportunità per gli operatori di fare sharing dell’infrastruttura non solo come location fisica ma come piattaforma hardware e software per erogare servizi di rete e radio insieme”, ha detto Magli.

Senza contare le opportunità aperte dall’automazione offerte dalle nuove infrastrutture cloud. Ma qui, ha concluso il manager di Red Hat, “si può fare di più. Solo le piattaforme di automazione permettono di gestire la moltiplicazione di siti, ma le telco tendono a effettuare investimenti solo su specifici settori e non in modo pervasivo e trasversale e ne perdono il valore per il business. L’automazione dà, invece grandi opportunità per la riduzione dell’Opex e un impatto positivo sul personale che viene portato su attività a valore aggiunto come l’innovazione e lo sviluppo di nuovi modelli di business”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

P
pierangelo magli

Aziende

R
red hat

Approfondimenti

5
5g
C
Cloud
E
edge
T
Telco per l'Italia 2022

Articolo 1 di 5