LA TRIMESTRALE

Samsung col segno meno: ma tornano a crescere gli smartphone

Scendono ricavi e utile operativo: pesa la debolezza nei chip e nei display. Bene l’elettronica di consumo, balzo in avanti per l’utile della divisione Mobile: ripagano sia i Galaxy sia i modelli di fascia bassa. Nei prossimi mesi scenario incerto ma outlook ottimista: si punterà su 5G e espansione globale

30 Gen 2020

Patrizia Licata

giornalista

Ancora una trimestrale debole per Samsung: i ricavi del quarto trimestre sono scesi a 59,88 trilioni di won (KRW) da 59,27 trilioni un anno prima, mentre l’utile operativo è in calo a 7,16 trilioni di KRW da 10,80 trilioni. Il business mobile torna a macinare risultati robusti, ma quello dei semiconduttori – segmento chiave dell’attività dell’azienda coreana – risente del calo dei prezzi e dell’accumulo di scorte invendute.

Per l’intero anno i ricavi sono scesi a 230,40 trilioni di KRW da 243,77 trilioni e l’utile operativo crolla a 27,77 trilioni di KRW da 58,89 trilioni. Il Capex ammonta a 26,9 trilioni di KRW, inclusi 22,6 trilioni spesi nel segmento semiconduttori e 2,2 trilioni sui display.

L’azienda coreana ha spiegato che l’utile del trimestre si è indebolito a causa del continuo calo dei prezzi dei chip di memoria e della debolezza nei display. Questi fattori negativi sono stati in qualche modo mitigati dal miglioramento della domanda per i chip di memoria utilizzati nei server e nei prodotti mobili, nonché dalle vendite sostenute per gli smartphone sia di fascia alta che per il mercato di massa. L’outlook sul futuro è ottimista: Samsung prevede miglioramenti complessivi anche se permangono incertezze globali.

Spinta dal 5G

I ricavi nel business mobile sono saliti a 24,95 trilioni di KRW da 23,32 trilioni, con un utile operativo in netto miglioramento a 2,52 trilioni di KRW da 1,51 trilioni. I risultati sono stati trainati dalla vendita degli smartphone Galaxy e dalle modifiche apportate per migliorare la redditività dei modelli di fascia media.

Col segno meno, invece, le attività relative ai semiconduttori. I ricavi sono scesi a 16,79 trilioni di KRW da 18,75 trilioni e l’utile operativo a 3,45 trilioni di KRW da 7,77 trilioni. Il business è sostenuto dall’aumento della domanda da parte dei clienti dei server e delle applicazioni legate all’espansione delle reti 5G, ma i prezzi delle Dram hanno continuato la loro tendenza al ribasso nel settore dei chip di memoria, nonostante l’aumento delle vendite, e hanno trascinato in zona negativo tutto il business dei semiconduttori.

La costruzione di reti 5G in Cina dovrebbe in generale spingere la domanda di prodotti di consumo quest’anno, afferma Samsung.

Bene gli elettrodomestici, male i display

Nel settore dell’elettronica di consumo, i ricavi sono saliti a 12,71 trilioni di KRW da 11,79 trilioni, guidati dalle crescenti vendite di prodotti premium come Tv Qled e nuovi elettrodomestici. L’utile operativo è salito a 0,81 trilioni di KRW da 0,68 trilioni.

L’attività dei display panel ha sofferto la domanda debole per alcuni schermi mobili di fascia alta e le perdite del business dei pannelli di grandi dimensioni si sono allargate. I ricavi sono scesi a 8,05 trilioni di KRW da 9,17 trilioni e l’utile operativo è sceso a 0,22 trilioni di KRW da 0,97 trilioni.

L’outlook per i prossimi mesi

Guardando al primo trimestre di quest’anno, Samsung prevede vendite deboli a causa degli effetti stagionali su chip di memoria, Oled e elettronica di consumo. Questi effetti limiteranno anche i profitti nel Memory business.

Negativo l’outlook anche per il business dei Display panel, a causa del rallentamento della domanda. Nel Mobile business, i risultati saranno stabili su base trimestrale, dato che i nuovi modelli di punta e quelli pieghevoli aumentano le vendite ma comportano anche costi di marketing aggiuntivi.

Per l’intero anno, i risultati complessivi dovrebbero migliorare ma Samsung rileva ancora incertezze nello scenario globale. L’azienda coreana inaugurerà un nuovo modo flessibile per determinare il capex, al fine di soddisfare le mutevoli esigenze del mercato. Investirà comunque in infrastrutture e opportunità di busienss a medio e lungo termine.

Le condizioni del mercato della memoria probabilmente miglioreranno gradualmente grazie alla crescente domanda da parte dei data center e all’adozione di smartphone 5G. Tuttavia, il ritmo effettivo dell’espansione del 5G e i suoi effetti sul business delle Dram rimangono da vedere. Samsung ha detto che si concentrerà sulla transizione verso la produzione di chip di prossima generazione.

Nella divisione mobile, Samsung cercherà di migliorare i profitti espandendo la vendita di modelli premium. Il Network business tenterà l’espansione sul mercato globale del 5G perché l’attività in Sud Corea si restringerà gradualmente dopo il completamento, l’anno scorso, della rete 5G nazionale.

Infine, per la divisione elettronica di consumo, Samsung promuoverà la vendita di televisori Qled 8K e lancerà nuovi apparecchi premium come Bespoke.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
samsung

Approfondimenti

5
5g
C
chip
S
smartphone

Articolo 1 di 5