Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INTERVENTO

Smart city, Angelini: “Ruolo telco è anticipare innovazione tecnologica”

Non solo più costruttori di reti e fornitori di connettività: secondo il Direttore Public Affairs, Internal & External Communication di Wind Tre il futuro degli operatori si gioca anche sul terreno della nuova sostenibilità

29 Apr 2019

Enzo Lima

“Nel nuovo scenario aperto dalla Digital transformation, è fondamentale che le telco anticipino gli sviluppi della tecnologia e contribuiscano a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità attraverso il digitale”. Massimo Angelini, Direttore Public Affairs, Internal & External Communication di Wind Tre ha acceso i riflettori sul futuro degli operatori di telecomunicazioni in occasione del talk “R-Innovare lo sviluppo – L’innovazione a servizio dello sviluppo sostenibile”, andato in scena al Villaggio per la Terra di Villa Borghese a Roma.

“Il ruolo delle grandi aziende di telecomunicazioni non è più soltanto quello di essere ‘costruttori di reti’ o fornitori di connettività”, ha detto Angelini evidenziando l’impegno di Wind Tre – la compagnia guidata da Jeffrey Hedberg – in questa direzione. Impegno messo peraltro nero su bianco nel rapporto “L’innovazione digitale per gli SDGs”, di cui è attesa a breve la seconda edizione.

“Si tratta di uno studio partecipato sullo scenario attuale e futuro per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile, grazie alle nuove tecnologie. Le città intelligenti – ha concluso Angelini – saranno il focus delle nuove applicazioni e dei nuovi servizi, disponibili grazie al 5G e alle infrastrutture digitali”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5