Telecom: Fossati a lavoro su ricambio, Patuano vola in Brasile - CorCom

AFFAIRE TELEFONICA

Telecom: Fossati a lavoro su ricambio, Patuano vola in Brasile

La Findim vuole nomi di caratura internazionale per il Cda e un progetto industriale di rilancio. Intanto l’Ad sbarca a Rio De Janeiro. Obiettivo: mettere a punto il nuovo business plan di Tim Brasil

23 Ott 2013

F.Me.

Una lista di nomi di alto livello e caratura internazionale per il Consiglio e un progetto industriale per Telecom Italia. A questo sta lavorando Marco Fossati, azionista al 5%, secondo quanto riporta il “Sole 24 Ore”, in preparazione dell’assemblea chiesta per “sfiduciare” il board targato Telco. Un appuntamento che si preannuncia come un referendum nell’azionariato tra i sostenitori di un Cda legato a Telefonica e i fautori del modello public company, che dovrebbe tenersi intorno a metà dicembre.

Dietro la richiesta di Findim – scrive Il Sole 24 Ore – è la convinzione che Telecom abbia bisogno di un board esente da potezianli conflitti di interesse legati al ruolo di concorrente-azionisti che ha Telefonica. Per l’attuale consiglio di Telecom la credenziale con cui si presenterà al Cda del 7 novembre sarà invece il piano industriale dell’Ad Marco Patuano, che metterà in stand by lo spin off e non dovrebbe contemplare la cessione di Tim Brasil.

Sul versante scorporo come scritto ieri dal Corriere delle Comunicazioni, sono sospesi di fatto i colloqui con Cdp, nonostante la trattativa sia ancora formalmente aperta, le società non hanno di fatto portato avanti il confronto. Ieri l’Ad di Cdp, Giovanni Gorno Tempini, si è limitato a dire che per la rete “la porta è sempre aperta” ma che “si stanno aspettando le decisioni di una società privata”.

Sul fronte brasiliano, come scrive Il Messaggero, Patuano p volano a Rio de Janeiro dove si tratterrà fino al week end. L’obiettivo del viagglio è la messa a punto del nuovo business plan e del budget di Tim Participações insieme all’Ad Rodrigo Abreu.

Intanto sale l’attesa per l’incontro tra il premier Enrico Letta e il numero uno di Telefonica Cesar Alierta che potrebbe tenersi nei primi giorni della prossima settimana.