Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL DEBUTTO

Telefónica, l’Ipo di O2 Germania vale 1,45 miliardi

I proventi dello sbarco a Francoforte destinati alla riduzione del debito. E’ il maggior collocamento europeo da un anno a questa parte, ma un servizio dell’operatore finisce nel mirino del Garante privacy dello Schleswig-Holstein

31 Ott 2012

P.A.

Prosegue l’opera di contenimento del debito da parte di Telefónica, che ha chiuso con successo l’Ipo del 23% di O2 in Germania. La filale tedesca del carrier spagnolo è sbarcata a Francoforte con un prezzo di collocamento pari a 5,60 euro. Il titolo ha guadagnato il 3% al debutto. Telefonica ha raccolto 1,45 miliardi di euro dal debutto sulla borsa tedesca, che contribuiscono a ridurre il debito complessivo del gruppo, che ha raggiunto quota 58 miliardi di euro.

L’Ipo di O2 in Germania è lo sbarco in borsa più importante sulla piazza di Francoforte dal 2007 ad oggi, nonché la maggiore in Europa da un anno a questa parte.

O2 in Germania è il quarto operatore mobile tedesco, alle spalle di Deutsche Telekom, Vodafone e E-Plus, controllata dell’olandese Kpn.

Ma il mercato tedesco non è tutto rose e fiori per Telefonica. Un servizio da poco lanciato dall’azienda in Spagna, che prevede la vendita di dati sulle abitudini di navigazione dei clienti agli inserzionisti pubblicitari, non convince Thilo Weichert, il garante per la protezione dei dati dello Schleswig-Holstein. Secondo l’Handelsblatt, Weichert ha aperto un fascicolo per verificare che il servizio non violi la privacy dei cittadini tedeschi.