Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

I VERTICI DELLE TELCO

Tim e Open Fiber: Conti e Bassanini presidenti “ballerini”?

Che Vivendi non gradisca “troppo” il presidente è cosa nota. Ma che lo stesso approdi in OF appare un’ipotesi francamente azzardata. E non a caso prontamente smentita. Riguardo ai vertici della società di Enel e Cdp gli azionisti sarebbero più che intenzionati a riconfermali. Ma il condizionale è d’obbligo. Mai dire mai

05 Apr 2019

Mila Fiordalisi

Direttore

“In relazione alle notizie di stampa relative a una possibile trattativa riferita al passaggio di Fulvio Conti alla Presidenza di Open Fiber, il Presidente di Tim smentisce categoricamente la ricostruzione”: con questa nota è stato spento immediatamente il fuoco di paglia acceso da un articolo del quotidiano La Stampa secondo cui il presidente di Tim sarebbe il candidato numero uno alla presidenza di Open Fiber.  E subito dopo è arrivata la smentita anche di Franco Bassanini: “Ipotesi inventate di sana pianta. Per quanto mi riguarda – ha puntulizzato a margine del Workshop Ambrosetti   – finché io sono presidente di Open Fiber mi occupo esclusivamente di Open Fiber, che peraltro ha un piano industriale che è strategico per il Paese, per il suo ammodernamento”.

Il 18 aprile prossimo l’assemblea è chiamata al rinnovo dei vertici in scadenza: secondo il quotidiano torinese se il nome di Elisabetta Ripa, l’attuale ceo, sarebbe “blindato” si starebbe invece “complicando” la posizione di Franco Bassanini. Secondo quanto risulta invece a Corcom è attesa per entrambi la riconferma, anche se è evidente che la mano sul fuoco non può metterla mai nessuno, nemmeno i diretti interessati, fino a conferma ufficiale.

In casa Tim la questione Conti, secondo quanto risulta a Corcom, non è ancora del tutto chiusa nonostante sia “scoppiata” la pace fra gli azionisti. Ma che Conti possa approdare in OF, sarebbe un tantino inopportuno, considerato il tavolo di lavoro aperto fra le due aziende per valutare collaborazioni commerciali e un’eventuale condivisione degli asset di rete. Peraltro oggi il tavolo è tornato a riunirsi e sempre secondo quanto risulta al nostro sito il calendario di incontri è piuttosto serrato.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5