IL NUOVO INCARICO

Tim, lascia Forina: Rigoni nuovo chief revenue officer

Continua la “scalata” dell’ex Ad di Ericsson entrato in azienda nel 2019 in qualità di chief procurement officer. La nomina nell’ambito del piano di riorganizzazione della struttura commerciale

04 Feb 2020

Mila Fiordalisi

Direttore

Un nuovo incarico per Federico Rigoni, l’ex Ad di Ericsson entrato in Tim lo scorso aprile in qualità di Chief procurement officer, alias il capo degli acquisti. Il manager è stato appena nominato Chief Revenue Officer in sostituzione di Lorenzo Farina (titolare di 50.000 azioni ordinarie di Tim) “che lascerà l’incarico e al quale vanno i ringraziamenti dell’azienda per il significativo contributo professionale e manageriale prestato in questi anni all’interno del Gruppo”, dice Tim in una nota.

Rigoni nel nuovo incarico è a diretto riporto dell’amministratore delegato Luigi Gubitosi (che assume temporaneamente ad interim la carica di Chief Procurement Officer) e la nomina rientra nel piano di riorganizzazione della struttura commerciale del Gruppo, “finalizzata a rafforzare la strategia accrescendo il valore del cliente, anche alla luce delle nuove opportunità legate all’introduzione della tecnologia 5G, alla distribuzione dei contenuti e dei prodotti e servizi collegati agli sviluppi dell’offerta Cloud, Edge computing e Internet of Things”, si legga ancora nella nota.

Federico Rigoni vanta una lunga esperienza nel settore dell’Ict. Oltre ad essere stato Ad di Ericsson è stato precedentemente a capo di Nokia Italia oltre ad aver ricoperto negli anni posizioni di responsabilità manageriali. Rigoni non risulta titolare di azioni della società.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

F
federico rigoni

Aziende

T
tim

Approfondimenti

N
nomine tim

Articolo 1 di 5