Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Volano i conti di Tim Brasil, profitti a +39%. Sale l’attesa per i risultati italiani

Nel terzo trimestre l’utile della controllata carioca di Tim è salito del 39% a quota 90 miloni di euro. Fatturato a 990 milioni (+4,4%). Scende l’indebitamento

07 Nov 2018

Volano i conti di Tim Brasil. La controllata brasiliana di Tim ha chiuso il terzo trimestre 2018 con un utile netto normalizzato (cioè al netto dell’operazione della vendita delle torri) di 388 milioni di reais brasiliani (circa 90 milioni di euro), in crescita del 39% rispetto a un anno fa, su ricavi netti aumentati del 4,4% a 4,261 miliardi di reais (circa 990 milioni di euro).

L’ebitda normalizzato è salito dell’8,6% a 1,657 miliardi di reais portando il margine ebitda sui ricavi al 38,9% dal 37,4%. Per quanto riguarda il mobile, i ricavi sono aumentati del 2,8% a 3,8 miliardi di reais con una spesa media mensile per cliente (Arpu) salita del 10,2%.

I ricavi dei servizi fissi sono aumentati dell’11,6% a 223 milioni di reais con un incremento dell’Arpu del 10,4%. I costi operativi normalizzati sono aumentati dell’1,8% rispetto allo stesso trimestre 2017 e sono rimasti stabili rispetto al II trimestre 2018 a 2,6 miliardi di reais. Alla fine del terzo trimestre l’indebitamento netto è sceso a 2,776 miliardi di reais rispetto ai 3,832 miliardi di un anno fa portando il rapporto con l’ebitda a 0,43.

In Brasile ha preso il via la partnership tra la digital company italiana digitalGO e il colosso editoriale brasiliano Globo per lo sviluppo di Livros, la prima digital library all-you-can-read per smartphone e tablet. Il servizio sarà distribuito proprio da Tim Brasil, i cui clienti, potranno accedere alla libreria digitale tramite l’app Tim Livros in abbonamento dal proprio smartphone e tablet. Dalla piattaforma è possibile accedere ad un ricco catalogo di libri e titoli scelti per rispondere ai gusti di tutti i lettori. La selezione include una vasta gamma di generi, tra cui letteratura, narrativa, libri storici, educativi, libri di cucina.

Intanto sale l’attesa per i risultati di Tim che saranno resi noti il prossimo 8 novembre. Trimestre indicato come “debole”. I ricavi dovrebbero subire un calo del 4% a 4,71 miliardi l’utile netto dovrebbe scendere addirittura di quasi 30 punti percentuali a 393 milioni mentre resterebbe stabili l’Ebitda. Nonostante i numeri al ribasso gli analisti di Deutsche Bank consigliano il “buy” del titolo: “Un trimestre debole ma Tim è posizionata meglio dei competitor. Prevediamo che le vendite del terzo trimestre e l’Ebitda siano in calo, con il pieno impatto di Iliad sul trimestre ma continuiamo a pensare che il piano di Genish, supportato da un Cda indipendente, potrebbe portare a un nuovo rating”. E anche secondo l’ufficio studi di Bloomberg “Tim resta resiliente contro Iliad, continuerà a rimanere la meno esposta anche nel terzo trimestre”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

T
TIM
T
tim brasil

Articolo 1 di 5