Wind vende le torri: EiTowers e Abertis alla finestra - CorCom

Wind vende le torri: EiTowers e Abertis alla finestra

Sul mercato andrà il 40-50% delle 13mila strutture di trasmissione della telco. Entro settembre le manifestazioni d’interesse, da ottobre le offerte. Per un affare che potrebbe fare gola anche ai fondi di investimento infrastrutturali

03 Set 2014

A.S.

Wind mette in vendita una quota tra il 40 e il 50% delle proprie 13mila torri di trasmissione, e tra gli acquirenti “naturalmente” più interessati potrebbero esserci Abertis ed EiTowers. La prima ha rilevato recentemente per 95 milioni il pacchetto di torri Tlc di Atlantia, mentre EiTowers, controllata di Mediaset, è in pista da tempo per ampliare il proprio parco torri tlc, dal momento che oggi è attiva esclusivamente in quello delle trasmissioni tv, e questa potrebbe essere l’occasione propizia.

La procedura ha avuto inizio nelle scorse ore, con gli advisor dell’operazione, Hsbc e Imi, che hanno inviato la documentazione a un gruppo di potenziali investitori, che potranno così fare le proprie valutazioni e decidere se manifestare il proprio interesse entro il mese di settembre.

E il dossier non è stato inviato esclusivamente ad EiTowers e a Mediaset, ma sarà preso in esame anche da diversi fondi di investimento a vocazione infrastrutturale. La lista dei “pretendenti”, secondo quanto anticipato dall’agenzia Radiocor, potrebbe non essere così diversa da quella che nel 2008 tentò senza esito di rilevare le torri di Wind e di 3 Italia riunite nella newco Eiffel: allora si presentarono Abertis, Dmt (ora divenuta Eitowers dopo l’integrazione con Elettronica Industriale) insieme al fondo F2i e i francesi di Tdf.

La procedura prevede ora che l’asta entri nel vivo a ottobre, quando i potenziali acquirenti avranno a disposizione tutti gli approfondimenti necessari per valutare approfonditamente le offerte.