Cybersecurity, Fastweb sceglie la piattaforma Bics per proteggere i clienti mobili - CorCom

LA SICUREZZA DELLE RETI

Cybersecurity, Fastweb sceglie la piattaforma Bics per proteggere i clienti mobili

In campo le soluzioni per il rilevamento delle intrusioni e per migliorare la sicurezza Ipx a tutela del traffico dati internazionale. Lasagna: “Ulteriore strumento per proteggere le vulnerabilità in tutta la nostra rete e salvaguardare gli abbonati da potenziali minacce”

09 Mar 2021

Veronica Balocco

Sarà l’abilitatore di comunicazioni internazionali Bics ad occuparsi di migliorare ulteriormente la sicurezza Ipx per proteggere il traffico mobile internazionale (voce, dati, sms) della base clienti di Fastweb, uno dei principali operatori italiani. Lo ha annunciato lo stesso Bics, spiegando che, come risultato della partnership, Fastweb beneficerà del rilevamento intelligente delle intrusioni tramite la nota soluzione di sicurezza Ipx di Bics, lanciata lo scorso anno.
Combinando un’alta protezione dello screening con le analisi in tempo reale, la soluzione consente agli operatori di proteggere l’infrastruttura di rete dalla crescente minaccia di attacchi di segnalazione, salvaguardando gli abbonati e i ricavi.

Protezione contro intercettazioni, tracciamenti e frodi

La sicurezza Ipx, nota anche come Signaling network security, si riferisce a un elenco di vulnerabilità presenti nei protocolli di telecomunicazione utilizzati per l’interworking in roaming. Questi includono il rischio di intercettazione di comunicazioni come sms o chiamate vocali, tracciamento degli abbonati, nonché altre frodi nel settore delle telecomunicazioni che violano il trasmettitore di segnale alle reti degli operatori mobili. Utilizzando la sua ampia pospettiva sul traffico di rete, Bics è ben posizionato per fornire agli operatori di telefonia mobile le competenze e gli strumenti per proteggere la loro attività.

WHITEPAPER
Quali sono le minacce digitali che mettono in pericolo le vendite al dettaglio?
Retail
Sicurezza

Come servizio chiavi in mano e gestito, la soluzione Bics combina il suo sistema di rilevamento delle intrusioni di telecomunicazioni con il potenziamento della rete e il supporto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, consentendo a Fastweb di concentrarsi sul proprio core business, sfruttando al contempo l’esperienza e la competenza di Bics per rilevare potenziali attacchi con un software avanzato di machine learning allo scopo di raggiungere più obiettivi: qualificare il rischio e la gravità delle minacce che rappresentano; collegare ogni evento di sicurezza al database di intelligence sulle minacce Bics, abilitando la protezione proattiva; garantire una risposta immediata agli “incidenti” 24 ore su 24, 7 giorni su 7 tramite il Bics Fraud operations Center per adattare la soluzione al traffico specifico di Fastweb, dalla valutazione fino al monitoraggio e alla prevenzione continui.

“Così salvaguardiamo i nostri abbonati”

Fastweb ha sempre dato la priorità alla protezione della propria base di clienti da attacchi dannosi – afferma Andrea Lasagna, Chief technology officer di Fastweb -. Grazie alla perfetta combinazione di rete e competenza in materia di sicurezza, la soluzione di sicurezza Ipx di Bics ci fornisce un ulteriore strumento robusto per proteggere le vulnerabilità in tutta la nostra rete e salvaguardare gli abbonati mobili da potenziali minacce”.

“Nel migliorare le proprie capacità di sicurezza, Fastweb sta adottando misure proattive per salvaguardare i propri clienti e fornire loro l’esperienza più sicura possibile – aggiunge Katia Gonzalez, Head of fraud prevention di Bics – . Grazie alla nostra posizione alle porte di una rete globale, siamo in una posizione unica per vedere tutto il traffico internazionale, permettendoci di monitorare e proteggerci dalle minacce. Il nostro approccio su misura ci ha consentito di fornire a Fastweb una soluzione su misura per le sue esigenze specifiche, contribuendo ulteriormente a far progredire la sua posizione di sicurezza informatica”.

La relazione di Bics con Fastweb comprende già l’outsourcing della fornitura di connettività end-to-end, dalla capacità, allo sportello unico di Bics per il roaming istantaneo su reti 3G e 4G e il traffico in roaming vocale in uscita.

@RIPRODUZIONE RISERVATA