Leonardo, finanziamento Cdp da 100 milioni per R&S - CorCom

L'ACCORDO

Leonardo, finanziamento Cdp da 100 milioni per R&S

Siglata l’intesa per un prestito finalizzato allo sviluppo di cybersecurity, prodotti ad alto contenuto tecnologico, infrastrutture informatiche. Profumo: “Più competitivi nel settore”

30 Gen 2020

L. O.

Sviluppo di prodotti ad alto contenuto tecnologico, cybersecurity, infrastrutture informatiche, interventi infrastrutturali. Sono le aree interessate dal contratto di finanziamento per un importo massimo di 100 milioni di euro a favore di Leonardo siglato oggi con Cassa depositi e prestiti.

In linea con gli obiettivi del piano industriale di Leonardo, il prestito sosterrà progetti a favore dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico a supporto della crescita sostenibile del Gruppo nel lungo periodo

Il prestito è finalizzato a cofinanziare alcuni progetti d’investimento previsti nel piano industriale già finanziati al 50% dalla Banca Europea per gli investimenti e focalizzati su 4 aree specifiche di intervento relative allo sviluppo di prodotti ad alto contenuto tecnologico nel settore elicotteristico, cybersecurity, infrastrutture informatiche e interventi infrastrutturali per aumentare l’efficienza produttiva di alcuni stabilimenti.

“Questo finanziamento è un ulteriore importante contributo per proseguire nello sviluppo di prodotti e tecnologie sempre più innovativi, incrementare l’efficienza dei nostri stabilimenti ed ottimizzare gli assetti di produzione al fine di essere sempre più competitivi nel nostro settore – dice Alessandro Profumo, Ad di Leonardo -. In coerenza con gli obiettivi del Piano industriale, questi investimenti permetteranno di supportare la crescita sostenibile del Gruppo nel lungo periodo”.

Supporto alla green economy

I progetti di investimento consentiranno di effettuare interventi infrastrutturali in alcuni stabilimenti, di sostenere le attività di Cyber security e di Advanced Manufacturing, di sviluppare tecnologie innovative che, attraverso requisiti di maggior leggerezza e minori consumi, permetteranno di ridurre le emissioni inquinanti.

WHITEPAPER
Ransomware: tutto quello che c’è da sapere per una protezione avanzata
Sicurezza
Cybersecurity

L’operazione, specifica l’azienda, ha beneficiato dell’esenzione dall’applicazione della “Procedura per le Operazioni con Parti Correlate” adottata dal Consiglio di amministrazione di Leonardo, prevista per le operazioni ordinarie concluse a condizioni equivalenti a quelle di mercato o standard: “Le condizioni economiche applicate risultano infatti in linea con le attuali condizioni di mercato, nonché competitive rispetto a un finanziamento bancario o sul mercato dei capitali di pari durata”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA