Alibaba spinge sul cloud e apre la caccia a 5mila esperti - CorCom

STRATEGIE

Alibaba spinge sul cloud e apre la caccia a 5mila esperti

Le assunzioni, a livello globale, entro marzo 2021. Il colosso cinese risponde all’esigenza delle imprese di portare il business sulla “nuvola” facendo leva su servizi sempre più affidabili e innovativi

09 Giu 2020

Domenico Aliperto

Alibaba Cloud ha intenzione di reclutare cinquemila nuovi addetti in tutto il mondo per potenziare alcune aree strategiche del business, a partire da network, database, server, chip e intelligenza artificiale. Le assunzioni dovrebbero avvenire entro l’anno fiscale in corso, che finirà il 31 marzo 2021. La società di Cloud computing ad aprile aveva comunque già annunciato che nei prossimi tre anni inietterà nel proprio ecosistema 28 miliardi di dollari di investimenti aggiuntivi per costruire data center di classe next gen.

Alibaba Cloud accelera su R&D e ricerca di talenti

“Il percorso di trasformazione digitale per le imprese in Cina, che in precedenza doveva durare da tre a cinque anni, è probabile che venga accelerato per essere completato entro un anno”. ha dichiarato in una nota Jeff Zhang, presidente di Alibaba Cloud Intelligence. “Per andare avanti a tutta velocità, non stiamo solo sviluppando tecnologie e servizi cloud affidabili, ma stiamo anche investendo in talenti It provenienti da ogni parte del mondo”.

WHITEPAPER
Data warehouse nel cloud: 6 considerazioni per un passaggio efficace
Big Data
Cloud

La società nel 2017 ha fondato la Alibaba Damo Academy, che riunisce i talenti globali per la ricerca tecnologica fondamentale in settori quali l’intelligenza artificiale, il vision computing, l’elaborazione del linguaggio naturale, le interazioni uomo-macchina, l’IoT e il fintech. Tutte tecnologie che negli ultimi anni sono state proposte ai clienti di Alibaba Cloud grazie all’attività dell’Academy di Alibaba.

Cresce la richiesta di servizi Cloud a livello globale

Alibaba Cloud dispone di data center in 63 distretti, dislocati in 21 regioni a livello mondiale, e il potenziamento dell’offerta risponde a un preciso trend di mercato: secondo un rapporto pubblicato ad aprile dalla società di ricerca Canalys, la spesa globale per i servizi di infrastruttura Cloud è cresciuta del 34% su base annua, raggiungendo un record di 31 miliardi di dollari nel primo trimestre, trainata dalle esigenze organizzazioni di tutto il mondo che hanno scelto il lavoro da remoto per limitare la diffusione del Covid-19. L’aumento della domanda di strumenti di collaborazione online, e-commerce e servizi cloud di consumo ha determinato un forte aumento del consumo di infrastrutture cloud, e Alibaba ha deciso di muoversi di conseguenza.

@RIPRODUZIONE RISERVATA