STRATEGIE

Cloud, Westpole si rafforza in Europa e apre una nuova sede in Francia

Massimo Moggi alla guida del presidio di Strasburgo. Prevista l’assunzione di 50-70 dipendenti entro fine anno

08 Lug 2021

L. O.

moggi

Sarà Strasburgo la nuova sede operativa prescelta dall’italiana Westpole come testa di ponte per presidiare il mercato europeo del cloud computing. Lo annuncia il gruppo specificando che alla guida di Westpole France ci sarà Massimo Moggi, presidente e Ceo di Westpole Europe.

La carta d’identità di Westpole

L’azienda, specializzata nei settori Cloud e Managed Services, impiega ad oggi oltre 600 persone su 8 uffici dislocati tra Italia, Belgio e Lussemburgo, generando un fatturato di circa 100 milioni di euro.

WHITEPAPER
Come costruire l'ufficio tecnologico del futuro senza investimento iniziale
CIO
Cloud

Il gruppo ha scelto la Francia come nuova nazione in cui espandersi grazie a numerosi contratti già in essere con diversi operatori internazionali sia appartenenti al mercato privato che alle istituzioni pubbliche, come la Commissione Europea. Attorno alla nuova sede graviterà un numero compreso tra 50 e 70 nuovi dipendenti assunti entro la fine dell’anno.

Le strategie del Gruppo

“Con l’espansione in Francia, Westpole entra in uno dei Paesi chiave dell’innovazione digitale in Europa – spiega Massimo Moggi -. Con il crescere del numero delle sedi, il nostro obiettivo rimane sempre quello di creare sinergie e lavorare come un’unica squadra, per costruire insieme il futuro di un gruppo leader nel Cloud internazionale, rafforzando la proposta di valore a beneficio dei nostri clienti”.

“Questa nuova tappa nella storia di Westpole conferma le solide fondamenta del gruppo e ne rilancia le ambizioni – dice Peter Löw, fondatore e proprietario del Gruppo Livia azionista Westpole – . La qualità della proposta nei settori chiave dell’Ict e la capacità di rispondere in modo efficace e tempestivo ai bisogni delle imprese in un periodo di forte discontinuità come quello attuale sono le due principali caratteristiche che ci consentono di contribuire attivamente all’evoluzione digitale in atto in tutta Europa”.

Moggi ha una vasta esperienza nella gestione di aziende Ict in Europa e negli Stati Uniti. In particolare, Moggi ha gestito con successo il rilancio di Westpole a seguito dello spin-off del gruppo Hitachi nel 2018 e ha avviato l’espansione europea del marchio con la prima acquisizione internazionale dal gruppo Canon, oggi denominato Westpole Benelux.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

M
Massimo Moggi

Approfondimenti

C
cloud computing

Articolo 1 di 5