Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ACCORDO

Amazon-Deliveroo, l’Antitrust Uk apre indagine formale

A rischio la competizione sul mercato. L’asse fra i due big dell’e-commerce e del food delivery darebbe troppo vantaggio competitivo a entrambe. Primo passaggio formale in calendario l’11 dicembre

17 Ott 2019

Antonio Dini

Un accordo che potrebbe violare le regole sulla competizione, alterando le dinamiche di mercato da una posizione di vantaggio competitivo. L’antitrust britannico ha ufficialmente aperto una indagine sull’accordo tra Amazon e Deliveroo, il gigante della consegna di pranzi e cene a casa. Si tratta di una indagine istruttoria che vedrà il primo passaggio formale il prossimo 11 dicembre, data ultima entro la quale l’Autorità per la competizione e i mercati britannici deve decidere se proseguire con le indagini oppure no.

Deliveroo è una azienda europea con un tasso di crescita molto elevato, e utilizza oltre 60mila riders per consegnare i pasti prelevati da più di 80mila ristoranti e takeaway in 13 paesi.

L’investimento nell’azienda da parte di Amazon permetterebbe alla coppia di crescere molto velocemente e superare facilmente la concorrenza di Uber Eats, che sino a questo momento domina il mercato delle consegne dei pasti, che si stima a livello planetario possa valere 100 miliardi di dollari.

Già in passato il regolatore britannico aveva ordinato ad Amazon e Deliveroo di operare in maniera completamente indipendente, per via della preoccupazione che le due aziende potessero operare all’unisono sul mercato oppure mettere in atto degli accordi accordi strategici che consentissero loro di comportasi come un’unica azienda.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon
D
deliveroo

Approfondimenti

E
e-commerce
F
food delivery

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link

Articolo 1 di 3