LO STUDIO NOMISMA

Amazon, effetto volano sulla filiera reatina: +26% di ricavi per le imprese della logistica

E per le realtà manifatturiere attorno all’area di Passo Corese il giro d’affari è aumentato del 28% in tre anni. Il colosso dell’e-commerce ha assunto 2.000 dipendenti

27 Apr 2022

Patrizia Licata

giornalista

Amazon Logistics_4

Le aziende della logistica che si trovano nelle vicinanze del magazzino Amazon di Passo Corese hanno visto aumentare del 28% il giro d’affari in tre anni e le aziende manifatturiere hanno registrato un incremento delle vendite del 26% nello stesso lasso di tempo. Lo ha rilevato il nuovo studio di Nomisma intitolato “L’impatto degli investimenti logistici di Amazon sui territori”.

Lo studio ha analizzato i bilanci di oltre 1.300 imprese reatine operanti in tutti i comparti economici nel triennio successivo all’apertura del sito di Passo Corese nel 2017 e messo a confronto i vantaggi per le imprese insediate a meno di 20 minuti dal magazzino rispetto a quelle attive in località più distanti.

Gli operatori della logistica più distanti hanno comunque visto crescere del 2,2% il volume d’affari nel periodo 2017-2020, mentre le aziende manifatturiere oltre i 20 minuti di distanza dal polo di Amazon hanno visto scendere il fatturato dell’1,1%.

L’impatto di Amazon sui territori: l’innovazione

“Dopo aver analizzato il ruolo di Amazon come volano per la crescita e l’innovazione delle piccole e medie imprese italiane, che raddoppiano il loro fatturato attraverso il canale online e di conseguenza allargano i loro team di lavoro, abbiamo ritenuto importante raccogliere dati a livello locale per indagare quale l’impatto della presenza di Amazon nei territori in cui opera“, afferma Luigi Scarola, Responsabile Sviluppo territoriale ed economia sociale di Nomisma. “Lo studio dimostra come Amazon abbia contribuito ad interpretare la logistica come un’industria complessa fatta in primis di innovazione organizzativa e sviluppo tecnologico. Ciò ha negli ultimi anni reso le reti relazionali sempre più intense ed estese con effetti che si irradiano in una nuova visione di filiera”.

WHITEPAPER
In-store experience per la GDO: come usare la tecnologia per rispondere ai nuovi consumi
Digital Transformation
Retail

Scarola prosegue: “La logistica rappresenta dunque un elemento chiave per la competitività non solo dei sistemi produttivi ma dei territori che sono chiamati ad accompagnare una nuova politica industriale che proprio sulla frontiera dell’innovazione deve essere in grado di regolare e cogliere le opportunità offerte da nuovi modelli produttivi”.

Le ricadute sull’occupazione: 2.000 dipendenti

Vantaggi significativi si sono registrati anche sotto l’aspetto occupazionale. L’occupazione diretta, i cui effetti sembrano dispiegarsi e stabilizzarsi in un periodo di tre anni dall’avvio dell’operatività del polo logistico, ha registrato un trend di crescita progressiva e oggi arriva ad avere quasi 2.000 dipendenti a tempo indeterminato. Amazon in tutta Italia impiega oltre 14.000 dipendenti a tempo indeterminato.

Le opportunità lavorative hanno coinvolto le fasce più giovani della popolazione del territorio: oltre il 75% dei dipendenti di Passo Corese ha meno di 40 anni. Inoltre, oltre il 30% dei dipendenti è donna, a fronte di una media nazionale nello stesso comparto del 24%.

“Questi dati confermano il nostro sostegno alla crescita dell’economia italiana attraverso un impatto positivo a favore delle comunità locali”, commenta Lorenzo Barbo, responsabile Amazon Italia Logistica. “Dal 2010 al 2020 Amazon ha investito oltre 8,7 miliardi di euro per la propria crescita in Italia e per supportare la digitalizzazione del Paese, investimenti che hanno generato nuovi posti di lavoro di qualità, circa 100.000 tra diretti e indiretti, contribuendo alla crescita dell’economia del Paese in linea con gli obiettivi strategici del Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Su anche il mercato immobiliare

In termini territoriali, analogamente a quanto registrato per il fatturato, nel periodo 2017-2020, il Sistema locale del lavoro più prossimo allo stabilimento ha avuto un aumento del +16% dell’occupazione, contro il + 3,7% della provincia di Rieti, dato che insieme alla contrazione del -5,2% del tasso di disoccupazione ha portato il territorio reatino a registrare la dinamica migliore dell’intera regione.

Per quanto riguarda il mercato immobiliare, nei comuni prossimi allo stabilimento di Passo Corese nel periodo post insediamento di Amazon si è registrato un apprezzamento dei valori immobiliari del 20% per le abitazioni e del 30% per gli immobili produttivi.

Lo studio di Nomisma sottolinea come un’industria logistica integrata e innovativa può rappresentare un importante motore di crescita per i sistemi economici territoriali.

New call-to-action

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

A
amazon
N
nomisma

Approfondimenti

E
ecommerce
L
logistica

Articolo 1 di 2