L'OPERAZIONE

Eudata, iniezione da 1,5 milioni per supportare la crescita

Il gruppo guidato da Sandro Parisi ha emesso un minibond interamente sottoscritto da UniCredit. Il prestito obbligazionario ha una durata di cinque anni e aiuterà la società anche a migliorare l’avanzamento lungo il percorso di sostenibilità

14 Lug 2022

Domenico Aliperto

customer-experience

Eudata ha emesso un minibond di 1,5 milioni di euro sottoscritto interamente da UniCredit. Il prestito obbligazionario, con valutazione Esg di Cerved Rating Agency, ha una durata di cinque anni e, si legge in una nota del gruppo, ha lo scopo di sostenere gli ambiziosi piani di crescita e di investimenti della società.

Eudata è infatti una boutique digitale che opera con grandi brand nazionali e internazionali nell’ambito del customer engagement e nello sviluppo di soluzioni per la gestione dei clienti. Sfruttando tecnologie di automazione e sistemi di intelligenza artificiale Eudata punta a creare user experience appaganti, curando ogni mese milioni di conversazioni attraverso cui le persone interagiscono con le aziende per ottenere assistenza o per fare acquisti sfruttando il mondo digitale.

Il valore strategico dell’operazione

Il prestito obbligazionario emesso da Eudata rientra a tutti gli effetti tra gli strumenti di finanza sostenibile offerti da UniCredit, che ha interamente sottoscritto il Sustainability-Linked Bond. L’operazione finanziaria prevede ulteriori benefici in termini di tasso per l’azienda al miglioramento della valutazione di sostenibilità – Esg della società emessa da Cerved Rating Agency.

“Nel 2018 abbiamo deciso di cambiare radicalmente Eudata con lo scopo di diventare un punto di riferimento nel mercato della customer experience. Il nostro segmento è tecnologicamente molto complesso, ma quanto fatto finora ha generato una crescita del gruppo ancora più rapida del previsto”, spiega Sandro Parisi, amministratore delegato di Eudata. “Considerate le sfide che il mercato ci pone abbiamo deciso di accelerare ulteriormente attraverso l’emissione di un minibond. Il valore che trasferiamo ai nostri clienti sarà sicuramente migliorato investendo sulle soluzioni, sul team, sulle partnership e sul mercato internazionale. Inoltre, cogliamo con entusiasmo l’occasione di attivare il processo di certificazione Esg, attraverso l’adozione di pratiche volte alla fiducia ed alla crescita sostenibile sarà un ulteriore valore che vogliamo trasferire ai nostri clienti, all’ambiente ed in generale a tutto l’ecosistema”.

Marco Bortoletti, Regional Manager Lombardia di UniCredit, aggiunge: “Supportiamo le imprese innovative lombarde e le sosteniamo nella loro crescita sostenibile. Siamo molto fieri di sostenere gli ambiziosi piani di investimenti e sviluppo di Eudata e di aver strutturato un minibond, segmento in cui UniCredit è leader in Italia, correlato a obiettivi Esg. La continua evoluzione di un’impresa nell’ottica di uno sviluppo sostenibile è oggi un’esigenza prioritaria. I parametri e i criteri Esg stanno diventando ormai standard operativi a cui gli operatori di un’azienda si devono ispirare. Disegnare e attivare progetti e processi che permettono alle imprese di migliorare il loro impatto ambientale e sociale è un’opportunità da cogliere, una sfida cruciale da vincere per assicurare longevità e benessere alle imprese unitamente ai territori in cui operano”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
Eudata
U
unicredit

Approfondimenti

C
customer experience
E
esg
P
prestito

Articolo 1 di 4