Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL PROGETTO

Facebook sostiene la “piccola” stampa Uk, sul piatto 4,5 milioni di sterline

Le risorse serviranno a finanziare la formazione di 80 persone che lavorano nei giornali locali del Paese. Newsquest e JPIMedia tra i gruppi editoriali coinvolti

20 Nov 2018

F. Me.

Facebook sostiene la stampa locale in Gran Bretagna. Il social blu stanzia 4,5 milioni di sterline, circa 5 milioni di euro, per finanziare la formazione di 80 persone per i prossimi due anni nei giornali locali. I fondi verranno gestiti dal Consiglio nazionale per la formazione dei giornalisti (Nctj), l’operazione coinvolge gruppi editoriali locali come Newsquest, JPIMedia, Reach, Archant and the Midland News Association.

Facebook “svolge un ruolo fondamentale nel modo in cui le persone si informano” e vuole “fare di più per supportare gli editori locali”, ha detto Nick Wrenn, il responsabile news partnership di Facebook in Europa, Medio Oriente e Africa.

Al momento, non ci sono dettagli su dove saranno locati i posti di lavoro, il reclutamento per le nuove posizioni dovrebbe iniziare a partire da gennaio. Non è la prima iniziativa editoriale di Facebook ma l’interesse del social network nel settore editoria si è rafforzato dopo il fenomeno fake news esploso alle presidenziali Usa del 2016. Per questa vicenda, e per lo scandalo Cambridge Analytica, la società è ancora nell’occhio del ciclone mediatico.

Anche Google ha lanciato un’inziativa di questo tipo. Battezzata nel 2015, la Digital News Initiative mette a disposizione 150 milioni di euro per sostenere e promuovere il giornalismo digitale, con progetti che vanno dalla formazione delle redazioni allo sviluppo di risorse per chi opera nel campo dell’informazione, fino all’istituzione di alcune borse di studio.

Lo scorso 23 ottobre Google ha lanciato il sesto e ultimo bando del progetto. Le candidature di questo step finale potranno essere presentate fino al 3 dicembre prossimo, dovranno essere in inglese e dovranno arrivare entro le ore 23.59. Google annuncerà i vincitori a marzo 2019. Il sito web del Fondo è consultabile per tutti i dettagli e per scaricare i moduli di candidatura. Con il Fondo, Google in tre anni ha assegnato più di 115,2 milioni di euro ad organizzazioni del settore news di 30 paesi. “Mai come ora sono stati necessari nuovi approcci, quindi è tempo di sperimentare, innovare e provare qualcosa di nuovo. Siamo pronti e non vediamo l’ora di aiutarvi a dare vita alle vostre idee. Inviate ora la vostra candidatura” esorta il colosso di Mountain View.

Google spiega che per questo ultimo round è in cerca “di approcci innovativi che mirino a sviluppare nuovi modelli sostenibili di business nel campo dell’informazione“. E questo, continua Google, sia “che si tratti di diversificazione dei flussi di entrate, applicazione creativa della tecnologia per tagliare i costi, aumento delle entrate provenienti dai lettori -iscrizioni, abbonamenti o contributi- sia ideando nuovi modi di pensare alla monetizzazione attraverso i prodotti e il coinvolgimento degli utenti”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

F
facebook
G
google
S
stampa

Articolo 1 di 3