GameStop, Robinhood alle corde: serve prestito da 1 miliardo di dollari - CorCom

WALL STREET

GameStop, Robinhood alle corde: serve prestito da 1 miliardo di dollari

Il broker online, secondo indiscrezioni, avrebbe già contattato le banche. La clearinghouse chiede un collaterale di 3 miliardi come tutela dall’estrema volatilità del mercato

02 Feb 2021

Patrizia Licata

giornalista

Febbraio si apre ancora in piena frenesia per Wall Street con il “caso” GameStop ancora nel vivo. Le azioni della catena di negozi di videogiochi in crisi si sono apprezzate del 18% negli scambi pre-trading per poi perdere più del 30% del valore lunedì, tanto che le contrattazioni sono state interrotte. Oggi, in apertura delle contrattazioni a New York, un nuovo tonfo del 50% ne ha portato il valore a 111 dollari per  share. Le perdite complessive da venerdì hanno bruciato il 65% del valore dell’azione di GameStop.

Nel mese di gennaio il titolo è schizzato del 1.625%, riporta Cnbc.com, grazie all’ondata di acquisti da parte di piccoli investitori che si sono mossi tramite la piattaforma Reddit. Gli hedge fund che avevano puntato con lo short selling sul crollo di GameStop hanno perso quasi 13,5 miliardi da inizio anno a venerdì sera, secondo i dati di S3 Partners. Viste le altalene degli ultimi giorni a Wall Street si tratta di un dato comunque migliore di quello calcolato solo sull’ultima settimana di contrattazioni: un rosso di 20 miliardi.

Robinhood (e altre app di trading) ha cercato di creare un “rimedio” all’estrema volatilità del mercato limitando l’acquisto di azioni e opzioni di GameStop e anche di altri titoli oggetto di short selling. Questo non sembra essere sufficiente, visto che, secondo fonti di Reuters, il broker online sta negoziando con alcune banche per ottenere un prestito di 1 miliardo di dollari. Il denaro serve a soddisfare gli ordini delle azioni più fortemente sottoposte a short selling: la clearinghouse ha chiesto un collaterale più robusto (3 miliardi di dollari) come tutela dall’estrema volatilità del mercato.

Il “salvataggio” di Robinhood

Questa linea di  credito, sottolinea Reuters, sarebbe un’operazione separata rispetto ai 3,4 miliardi di dollari che Robinhood si è assicurata dai suoi investitori in un round di finanziamento aperto il 29 gennaio.

WHITEPAPER
Scopri Digital Workspace: la guida ai servizi gestiti che abilitano lo smart working!
CIO
Dematerializzazione

Il prestito riflette la pressione finanziaria in cui il broker e altre piattaforme di trading online si trovano dopo la frenetica corsa all’acquisto di azioni di titoli oggetto di speculazione da parte degli short seller. Grazie all’iniziativa partita sul forum di Reddit WallStreetBets, un gruppo sempre più nutrito di piccoli investitori ha messo alle corde i big della finanza e mandato in fumo la loro scommessa sul costante ribasso di GameStop e altri titoli.

Il ceo di Robinhood Vlad Tenev ha confermato di aver limitato gli scambi di alcune azioni proprio perché la clearinghouse ha chiesto un alto collaterale.

Attualmente la piattaforma permette ai clienti di comprare solo 20 azioni di GameStop, a meno che non ne abbiano già venti. In tal caso non ne possono più comprare altre. Robinhood ha posto dei limiti anche agli acquisti di titoli di Amc Entertainment, BlackBerry, Koss, Express, Nokia, Genius brands international e Naked brand. Quasi tutti questi titoli hanno lasciato diversi punti sul tappeto a Wall Street nella seduta di ieri; le perdite maggiori sono per Koss (-45%), mentre hanno acquistato valore Genius brands, BlackBerry e Nokia.

Il faro del Congresso Usa

L’intervento con cui Robinhood ha deciso di imporre restrizioni al trading di alcuni titoli ha messo in allarme il Congresso Usa, dove si è creato un accordo bipartisan sulla necessità di un intervento normativo.

La presidente della Commissione Servizi finanziari della Camera, Maxine Waters, Democratica della California, ha annunciato che il 18 febbraio si terrà un’audizione sulle recenti attività di trading su GameStop.

Alexandria Ocasio-Cortez, la “pasionaria” parlamentare Democratica eletta a New York, ha definito la situazione “inaccettabile. Dobbiamo sapere di più sulla decisione di Robinhood di bloccare gli investitori retail dall’acquistare titoli mentre gli hedge fund sono lasciati liberi” di agire, si legge in un tweet della deputata. Ocasio-Cortez ha anche chiesto un’indagine su tutte le altre piattaforme di scambio, specialmente quelle che permettono la vendita di azioni ma congelano gli acquisti. “È una materia di enorme importanza”.

Il senatore Repubblicano Ted Cruz, vecchio alleato di Donald Trump, si è ritrovato sulla stessa linea. E la Speaker della Camera, Nancy Pelosi, ha assicurato che il caso sarà attentamente vagliato dai regolatori.

Infatti, la Sec e il dipartimento del Tesoro si sono già messi al lavoro e stanno al momento analizzando tutte le azioni condotte da Robinhood per restringere gli scambi di alcuni titoli. Brian Deese, capo del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca di Joe Biden, ha dichiarato che “La Sec sta valutando tutti gli elementi con l’obiettivo di proteggere gli investitori individuali e l’integrità del mercato”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

R
reddit
S
sec

Approfondimenti

T
trading
W
wall street

Articolo 1 di 3