ENERGY

Smart meter, la newco di Enel Gridspertise firma contratti per 6500 contatori

Soluzioni integrate a dodici gestori di reti di distribuzione in Italia, a Malta e San Marino. Prevista anche la fornitura di oltre 150mila accessori

20 Gen 2022

Gridspertise accelera le attività. La newco di Enel per la digitalizzazione delle reti elettriche ha recentemente stipulato contratti per la fornitura di oltre 650.000 smart meter, dispositivi per operazioni sul campo e accessori, nonché servizi connessi alla digitalizzazione dei clienti. La vendita di questa tecnologia riguarda l’Italia, Malta e San Marino.

I beneficiari dei servizi e degli strumenti di Gridspertise saranno, per il momento, Enemalta plc, il fornitore di servizi energetici di Malta; il Gruppo Hera (una delle principali multiutility italiane); quattro società di pubblica utilità dell’Italia centrale che servono i comuni di Terni (Tde), Tolentino (Assm), S. Severino Marche (Assem.) e Offida (Energie Offida); San Marino (Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici); cinque società di pubblica utilità in Italia settentrionale che servono i comuni di Brunico (Azienda Pubbliservizi Brunico), Paluzza (Secab), Forni di Sopra (Sci Forni), Chiavenna (Siec) e Morbegno (Sem). I dodici operatori di sistemi di distribuzione (Dso) in questione saranno così in grado di accelerare l’elettrificazione del processo di consumo e di rendere la propria infrastruttura più efficiente.

I contratti di fornitura, che avranno validità fino al 2029, non includeranno solo l’ultima generazione di smart meter: il servizio comprenderà anche accessori specifici, come concentratori, dispositivi per operazioni sul campo, antenne e altre attrezzature che supportano la digitalizzazione completa dei dati di fornitura e del consumo di elettricità. Le società partner beneficeranno quindi di nuove soluzioni innovative, efficienti, sostenibili e resilienti per la digitalizzazione dei loro clienti, della rete di distribuzione e delle operazioni sul campo.

“A solo pochi mesi dal lancio di Gridspertise, siamo orgogliosi di annunciare la conclusione di dodici nuovi contratti per un totale di oltre 650.000 smart meter e più di 150.000 dispositivi per operazioni sul campo e accessori, in Italia, a San Marino e a Malta – dice Robert Denda, ceo di Gridspertise – Questi clienti hanno creduto in noi come partner strategico per accelerare la trasformazione delle loro reti con soluzioni di metering e digitalizzazione grid edge che integrano le tecnologie più avanzate disponibili oggi e consentono la partecipazione attiva di diversi stakeholder nel mercato dell’elettricità. Ci siamo impegnati appieno a realizzare la loro missione, con le prime consegne già programmate per quest’anno. Siamo grati ai nostri clienti e orgogliosi di questi primi risultati, con i quali iniziamo il 2022 a tutta velocità!

Gridspertise sta già lavorando per estendere il proprio servizio alle utilities in nuovi mercati target, incluso il Nord America, dove l’azienda prevede di offrire le proprie soluzioni grid edge e digitali e servizi per la resilienza della rete a partire dal secondo trimestre del 2022 per soddisfare la crescente necessità di investimenti infrastrutturali nella regione.

Gridspertise verso l’Ipo

Enel è pronta a quotare nel 2023 Gridspertise. L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi dall’Ad, Francesco Starace, in un’intervista a La Repubblica. “Gridspertise partirà nel 2022 come società separata per valorizzare e mettere servizi a disposizione di tutti i clienti nel mondo – ha detto Starace – Avrà un partner industriale già quest’anno e per il 2023 prevediamo la quotazione, così come verrà quotata anche la nuova realtà nata dalla scissione di Enel X che si occupa di ricarica delle auto elettriche”.

rICERCA
RICERCA Osservatori Digital Innovation: qual è la maturità digitale delle aziende e delle startup?
CIO
Digital Transformation
@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
enel
G
gridspertise

Approfondimenti

S
smart meter

Articolo 1 di 5