IL VERTICE

Innovazione, connettività e AI: si consolida la cooperazione Italia-Usa

Il Sottosegretario Butti e l’Ambasciatore Markell hanno fatto il punto sui progetti strategici e sulla visione comune per promuovere l’avanzamento tecnologico. Al via tavoli di confronto su iniziative bilaterali e sulla possibilità di incentivare l’insediamento nel nostro Paese di imprese del settore digitale

Pubblicato il 09 Feb 2024

Domenico Aliperto

Si rafforza la cooperazione tra Italia e Stati Uniti nel segno dell’innovazione. Ieri infatti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Innovazione Tecnologica, Alessio Butti, e l’Ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia, Jack Markell, si sono incontrati per discutere su tematiche cruciali quali digitalizzazione, connettività e intelligenza artificiale, evidenziando il solido legame e la comune visione tra Italia e Stati Uniti nel promuovere l’avanzamento tecnologico e l’innovazione.

I temi al centro del vertice Italia-Usa

Al centro del confronto la comparazione dell’AI Act europeo con l’American Executive Order on AI. Il Sottosegretario Butti e l’Ambasciatore Markell hanno espresso apprezzamento reciproco per gli sforzi compiuti nel definire un quadro normativo all’avanguardia per la regolamentazione dell’intelligenza artificiale. Entrambi hanno inoltre riscontrato un terreno comune per quanto riguarda le questioni etiche e la sicurezza dell’AI (“tematica fondamentale per il Governo Meloni”, rimarca una nota della Presidenza del Consiglio), sono intenzionati a portare avanti il lavoro sul processo di Hiroshima durante la presidenza italiana del G7.

WHITEPAPER
Contact Center performante grazie all'AI: Istruzioni pratiche, tool e servizi in una guida dedicata
Natural Language Processing (NLP)
Image recognition

Ma si è parlato anche della possibilità di valutare strategie volte a incentivare l’insediamento in Italia delle imprese statunitensi attive nel campo digitale, mettendo in risalto le potenzialità offerte dal contesto italiano emerse anche nel corso dell’evento ComoLake, che vedrà la sua seconda edizione il prossimo ottobre.

L’Italia ha poi messo in luce i significativi passi avanti compiuti nella digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, evidenziando come queste iniziative non solo migliorino l’efficienza e l’accessibilità dei servizi ai cittadini, ma rappresentino anche un modello di riferimento per la collaborazione internazionale in ambito digitale.

Sforzi comuni per un futuro digitale, inclusivo e sostenibile

“L’incontro tra il Sottosegretario Butti e l’Ambasciatore Markell rappresenta un ulteriore passo avanti nel consolidamento dei rapporti tra Italia e Stati Uniti, confermando l’impegno congiunto verso la promozione dell’innovazione tecnologica e lo sviluppo digitale. Le discussioni hanno ribadito la volontà di entrambe le nazioni di esplorare nuove opportunità di collaborazione, aprendo tavoli di confronto su temi di mutuo interesse e rafforzando il dialogo su iniziative comuni in ambito digitale”, chiosa la nota, che sottolinea l’impegno dei due Paesi per un futuro digitale inclusivo, sostenibile e all’avanguardia.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4