Contratto di espansione e isopensione, c'è l'accordo Vodafone-sindacati - CorCom

LAVORO

Contratto di espansione e isopensione, c’è l’accordo Vodafone-sindacati

Raggiunta l’intesa dell’operatore con Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil. Definito il premio di risultato 2021-2024. Cinque giorni di solidarietà al mese a fronte dell’assunzione di almeno un centinaio di lavoratori. Innalzato il valore dei ticket restaurant

18 Giu 2021

A. S.

E’ stato raggiunto l’accordo tra Vodafone Italia e i sindacati Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil sull’utilizzo di strumenti come l’isopensione e il contratto di espansione con un forte focus sulla formazione. L’intesa, oltre al premio di risultato per il triennio 2021-2024, prevede la possibilità di utilizzare, a livello volontario, l’isopensione per coloro che nell’arco del 2021 raggiungeranno i requisiti entro il prossimo quinquennio. L’accordo prevede anche l’uso del contratto di solidarietà espansiva per gli addetti (circa 1.800) del customer care.

Si prevedono cinque giorni di solidarietà al mese a fronte dell’assunzione di almeno un centinaio di lavoratori. Di pari passo con la riduzione oraria per il customer care, equivalente a cinque giorni lavorativi, sono previsti cinque giorni di formazione dedicata con un reintegro economico in busta paga pari al 100% della giornata lavorativa, con l’uso del contratto di espansione che quindi si inquadra nell’ottica più ampia del piano aziendale di reskilling.

“Riteniamo – commenta Pierpaolo Mischi, segretario nazionale della Uilcom Uil – che quello firmato stanotte sia un accordo importante, per la prima volta infatti si utilizzano istituti proattivi nella logica della contrattazione di anticipo. La Uilcom da’ un giudizio dell’intesa sostanzialmente positivo alla luce della protezione e della tutela dei perimetri occupazionali di Vodafone, nell’ottica di rilancio e riposizionamento dell’azienda. Ne è testimonianza l’accordo triennale sul premio di risultato che riconosce l’apporto quotidiano delle lavoratrici e dei lavoratori di Vodafone soprattutto in questo periodo di estrema difficolta’ del Paese”.

“Si tratta – aggiunge Riccardo Saccone, segretario nazionale della Slc Cgil – della naturale prosecuzione dell’accordo del 2019. La contrattazione di anticipo si focalizza sempre di più sul valore strategico della formazione. Un percorso che non sia di mero aggiornamento professionale ma che metta al centro l’acquisizione di specifiche competenze certificate. In generale rimangono tutte sul tavolo le contraddizioni di un settore, quello delle telecomunicazioni, caratterizzato da un modello competitivo folle. Ciononostante, sebbene in una fase di forte pressione sui risultati, segnaliamo con favore la riconquista di un premio di risultato triennale e l’aumento valore nominale del ticket restaurant”.

Secondo Alessandro Faraoni, operatore nazionale della Fistel Cisl, l’accordo “continua nella direzione della contrattazione di anticipo partita dal 2018 e che oggi ha l’obiettivo di sostenere l’occupazione interna tramite la formazione mirata nelle competenze che il digitale richiede”. Positiva la valutazione sul “riconoscimento economico attraverso il premio di risultato che era fermo al 2019 e il ristoro con l’innalzamento del valore del ticket restaurant. In un’Italia attraversata da crisi economica e pandemica, l’azienda è pronta alla collaborazione con il sindacato per mantenere occupazione, crearne nuova, ridistribuire ricchezza, investire in competenza e qualità per il futuro”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4